Piante letali da tutto il mondo: scoprite con noi il "Giardino dei veleni" - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Piante letali da tutto il mondo: scoprite…
La spada nella roccia? Esiste davvero, e si trova in un'affascinante cappella del centro Italia Pratiche e divertenti: queste sacche ti aiutano a mantenere l'ordine... e a sorridere!

Piante letali da tutto il mondo: scoprite con noi il "Giardino dei veleni"

06 Settembre 2016 • di Giulia Bertoni
13.845
Advertisement

Alnwick è una cittadina inglese al confine con la Scozia con meno di 8000 abitanti ma la presenza di un particolare orto botanico ogni anno la rende meta di numerose visite. È qui infatti che si trova il Poison Garden, un complesso che racchiude 100 fra le piante più velenose al mondo, molte delle quali sono protette da reti che impediscono ai visitatori di avvicinarsi troppo. La realizzazione di questo curioso spazio verde è stata voluta dalla duchessa di Northumberland dopo essere inaspettatamente entrata in possesso dell'omonimo castello...

Quando il cognato, duca di Northumberland, morì improvvisamente nel 1995, Jane Percy e il marito acquisirono il titolo e... il castello di Anwick.

immagine: smithsonian

Al castello erano annessi dei giradini che erano in stato di disuso e fu allora che Jane Percy decise di assumere un esperto di architettura del paesaggio che desse loro una nuova vita.

immagine: Instagram
Advertisement

Inizialmente l'idea era quella di creare un giardino di piante medicinali ma poi si pensò di fare il contrario: mettervi delle piante che anziché curare... uccidessero!

immagine: eirinika.gr

Quando si rese conto che l'idea poteva davvero rappresentare qualcosa di diverso, la signora Percy stilò una lista delle 100 piante da includere nel suo giardino.

immagine: smithsonian

Finalmente nel 2004 il giardino venne aperto al pubblico ed è oggi una delle maggiori attrazioni turistiche del paese con i suoi 800.000 visitatori l'anno.

immagine: tumblr
Advertisement

Quando ci si reca in visita al Poison Garden si accetta il divieto di toccare o annusare una qualsiasi delle piante presenti ma...

... a volte i visitatori non prendono sul serio gli avvertimenti e ci provano lo stesso; per questo ogni tanto capita di assistere a svenimenti o malori di varia natura.

immagine: washingtonpost.com
Advertisement

La visita al giardino di piante tossiche include una guida che ne spiega le caratteristiche e laboratori per bambini che qui hanno modo di scoprire tante curiosità.

immagine: smithsonian

Quello che più stupisce Jane, infatti, è che spesso non si è a conoscenza della tossicità di piante anche molto diffuse come ad esempio l'alloro.

Advertisement

Una delle sue piante preferite è la Brugmansia (foto), una pianta tossica in tutte le sue parti e utilizzabile a fini diversi, incluso l'avvelenamento...

immagine: smithsonian

La bellezza di queste piante, spiga Percy, sta nel fatto che oltre a essere di bell'aspetto hanno sempre una storia da raccontare.

immagine: smithsonian

Da qualche tempo Percy ha il permesso di coltivare anche mariujana, cocaina e funghi allucinogeni con lo scopo d'istruire i giovani sugli effetti nocivi delle droghe derivate da queste piante.

immagine: smithsonian
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie