In India esiste una cittadina ideale in cui sono veramente tutti uguali - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
In India esiste una cittadina ideale…
Dominò i mari della Cina d'inizio 800: ecco la pirata più temuta della storia Ecco a voi l'isola dei serpenti: un affascinante paradiso... dal quale è meglio stare alla larga

In India esiste una cittadina ideale in cui sono veramente tutti uguali

29 Luglio 2016 • di Silvia Ricciardi
5.493
Advertisement

Immaginiamo una città in cui non esista il divario sociale tra ricchi e poveri, né il crimine o la violenza. Una città del genere può sembrare un'utopia e invece esiste realmente: essa prende il nome di Auroville, meglio conosciuta come la Città dell'Alba, fondata nel 1968.

È paradossale come proprio in un Paese come l'India, simbolo dell'eccessivo divario esistente tra classi sociali e caste precostituite, nasca una città universale dove tutti possano coesistere in armonia, senza differenze di credo, nazionalità e orientamento politico. Ma scopriamo più nel dettaglio la misteriosa Città dell'Alba...

Auroville è stata inaugurata nel 1968 da hippy con a capo Mirra Alfassa, seguace del filosofo Sri Aurobindo.

immagine: Wikipedia Commons

Si estende ad spirale con al centro il Matrimandir, simbolico spazio in cui ci si reca per pregare e meditare.

immagine: Auroville.org
Advertisement

Doveva offrire dimora a 50mila persone circa, ma al giorno d'oggi conta 2500 residenti e 5000 turisti annui.

immagine: instagram/mowjoe14

Invece che su un governo, si fonda su comunità autogestite e al posto del denaro usano l'Aurocard.

La città si basa sull'auto-produzione di energia e acqua, ma soprattutto sulla fiducia reciproca!

immagine: Auroville.org
Tags: CuriosiIndia
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie