Tutti conoscono questa immagine, ma pochi sanno la storia che c'è dietro - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Tutti conoscono questa immagine, ma…
Separati dal destino in vita, uniti per sempre nell'aldilà: la toccante storia degli amanti di Teruel Questo bunker nel cuore di una montagna custodisce un tesoro che garantirà il futuro del pianeta

Tutti conoscono questa immagine, ma pochi sanno la storia che c'è dietro

150.281
Advertisement

"Lunch Atop a Skyscraper" (in italiano "pranzo in cima ad un grattacielo"), è una famosissima fotografia scattata nel 1932 dal fotografo statunitense Charles C. Ebbets durante la costruzione del GE Bulding, uno degli edifici più alti di New York, presso il Rockefeller Center. 

La foto ritrae undici operai intenti a consumare un pasto frugale seduti su una trave d'acciaio sospesa nell'aria, a centinaia di metri sopra la città e fu pubblicata sul New York Herald Tribune del 2 Ottobre 1932.

Per anni è stato impossibile scoprire l'identità di quegli operai, la maggior parte dei quali immigrati europei, ma il regista Sean O'Cualain si è imbattuto per caso nella verità...

Sean O'Cualain stava girando un documentario nell'Irlanda del Nord quando, entrando in un pub, vide una copia della fotografia dietro il bancone, accompagnata dalla didascalia "Questo è mio padre Sonny. Pat Glynn"...

Incuriosito, O'Cualain si mise in contatto con Pat Glynn, residente a Boston. L'uomo confermò che sulla trave c'era proprio suo padre insieme a suo zio: erano emigrati insieme in America per trovare lavoro. Sempre più interessato, il regista proseguì le ricerche sul celebre scatto e scoprì che si tratta di una fotografia reale e non di un trucco da camera oscura o un fotomontaggio come era stato ipotizzato.

È nato così il documentario "Men at Lunch", presentato al TIFF 2012 (Toronto International Film Festival).

Tags: FotografiaStoria
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie