Un'azienda canadese imbottiglia aria pura e la vende ai cinesi. Fantascienza? No, realtà. - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un'azienda canadese imbottiglia aria…
6 cose che facciamo e che il nostro gatto ODIA - anche se non può dircelo! Gli scienziati scoprono che tutte le persone con gli occhi azzurri hanno una cosa in comune

Un'azienda canadese imbottiglia aria pura e la vende ai cinesi. Fantascienza? No, realtà.

3.404
Advertisement

L'inquinamento atmosferico delle aree urbane sta diventando un enorme problema, soprattutto per i paesi che hanno una popolazione sempre in crescita e poche o inesistenti regolamentazioni riguardo all'emissione dei gas di scarico.

Per questo un'azienda canadese con sede ad Alberta, Vitality Air, ha iniziato a catturare aria purissima dai parchi naturali per venderla (sì, avete letto bene) a chi ne avesse bisogno per circa 32 dollari a bottiglia.

L'aria del Banff National Park e del lago Louise viene prima catturata, poi compressa e racchiusa in bottiglie di alluminio dotate di un beccuccio spray o di una maschera per l'inalazione.

Non ci stupisce che i principali acquirenti di questa nuova e inquietante frontiera di business siano cittadini cinesi, la cui popolazione è letteralmente flagellata da questo problema. Pensate che circa 4.000 persone muoiono ogni giorno in Cina a causa dell'inquinamento, pari a circa il 17% delle morti complessive.

 

Le bottiglie di Vitality Air sono quindi perfette per chi voglia prendersi una pausa dallo smog, per chi è in convalescenza o magari per chi deve affrontare l'attività sportiva.

La prospettiva di acquistare l'aria che respiriamo sembrava pura fantascienza o al massimo una chiacchiera da bar, invece oggi è più vicina di quanto pensiamo.

Tags: CuriosiGreen
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie