Vi presentiamo Elisa, la nonna che ha attraversato le Ande correndo. Due volte. - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Vi presentiamo Elisa, la nonna che ha…
Non importa che giornata hai avuto, i 12 gatti più sorridenti del web ti metteranno di buon umore Su questa scrivania con carta scorrevole potete registrare fino a un chilometro di idee e disegni

Vi presentiamo Elisa, la nonna che ha attraversato le Ande correndo. Due volte.

3.276
Advertisement

Probabilmente a molti di voi il nome non dirà molto, ma Elisa Forti meriterebbe la fama mondiale avendo attraversato le Ande ad 80 anni per ben due volte.

Il luogo prescelto è stato El Cruce, una catena di 100 km che va dall'Argentina al Cile. Qui la nonnina ha macinato ben 104 km in tre giorni, accampandosi due volte.

Secondo l'intervista che ha rilasciato ad un programma radiofonico, l'impresa è nata innanzitutto da un fortissimo amore per la natura e per le attività all'aria aperta; compiuta una prima volta, due anni dopo vi tornò per accompagnare il nipote diciottenne Lihuel lungo lo stesso tragitto.

Ovviamente l'iniziativa di una donna di 80 anni che si accinge a compiere un'impresa che sarebbe già difficile per chi ne ha 30, non è passata inosservata: Elisa ha ricevuto infatti le attenzioni, il sostegno e l'ammirazione di tutti i partecipanti, alcuni dei quali hanno preferito percorrere con lei l'ultimo tratto pur di essere testimoni del momento dell'arrivo.

Se pensate che Elisa sia stata sempre appassionata alla corsa però, siete fuori strada: la donna ha cominciato a correre "seriamente" soltanto sette anni prima di questa impresa. Ciononostante, lo sport ha sempre occupato una posizione predominante nella sua vita, e lo ha sempre praticato senza curarsi della competizione o della notorietà.

Nonostante sia comprensibilmente un esempio per gli appassionati del settore, lei preferisce sentirsi una sportiva come tante. La corsa le ha permesso di esprimersi, uscire dalle mura di casa, godere dei suoni della natura e trovare nuovi stimoli. Più che un esempio di atleta, oseremmo promuoverla a modello di vita e forza di volontà.

Advertisement
Tags: SportAnzianiBenessere
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie