7 consigli pratici per riuscire ad alleviare i sintomi di un attacco di panico - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
7 consigli pratici per riuscire ad alleviare…
A Firenze riaprono le storiche Una fotografa ha immortalato tutta la bellezza poetica delle persone albine in una serie di scatti magici

7 consigli pratici per riuscire ad alleviare i sintomi di un attacco di panico

07 Agosto 2020 • di Simone Fabriziani
1.791
Advertisement

Uno stato ansioso, anche meglio conosciuto come attacco di panico, è una condizione psicofisica che almeno una volta nella vita ognuno di noi ha sperimentato e sperimenterà. Un conto è soffrire di questo disturbo generalmente passeggero in sole situazioni di particolare stress emotivo, un altro invece è cronicizzare questo stato mentale con sintomi frequenti che di certo non aiutano il nostro stato di salute: tachicardia, panico, sensazione di soffocamento, oppressione toracica, sudorazione, nausea o mal di stomaco.

immagine: PikRepo

Come poter gestire questa sintomatologia molto seria ed importante che nasce solitamente da pensieri molto negativi che generano una opprimente sensazione di pericolo imminente? Vi regaliamo 7 consigli pratici e professionali che possono aiutarvi ad alleviare questi sintomi in momenti di particolare stress psico-fisico.

  • Controllo della respirazione: saper controllare la propria respirazione in caso di attacco di panico è essenziale; dobbiamo concentraci su di essa per poter bloccare la sua accelerazione. Una tecnica consigliata è quella della respirazione diaframmatica.
  • Usare oli essenziali: di certo non risolveranno la vostra ansia, ma profumare l'ambiente con oli essenziali può rendere il vostro stato d'animo più rilassato ed equilibrato. Alcuni degli oli essenziali consigliati sono quelli di cipresso, cedro, arancia, lavanda, bergamotto, camomilla ed angelica.
  • L'importanza di un sacchetto di plastica: nel caso in cui la crisi d'ansia non si risolva in uno o due minuti, è necessario avere sempre un sacchetto di carta vicino. Mettere il sacchetto in bocca e respirare può aiutare a regolare la respirazione e ridurre i sintomi dell'ansia.
  • La Mindfulness: Grazie a questa pratica di rilassamento di origine buddista, si può essere consapevoli delle sensazioni, dei pensieri, delle emozioni, dello stato del nostro corpo e dell'ambiente che ci circonda.
immagine: Pikist
  • I movimenti oculari: I movimenti oculari possono aiutare a controllare l'ansia, la tristezza e la depressione. Quando ci sentiamo male, gli occhi di solito guardano in basso, quindi per combattere e prevenire l'ansia, dovremmo costringerci a guardare in alto. Questi movimenti devono essere fatti con gli occhi e non con la testa, così che a poco a poco quel sentimento negativo può scomparire progressivamente.
  • Acqua fredda sulle palpebre: Un semplice trucco per alleviare i sintomi di una crisi d'ansia è applicare un flusso di acqua fredda agli occhi chiusi, ma anche al resto del viso. Il freddo idroterapico infatti è un modo molto semplice e naturale per rilassare il corpo e prevenire quest crisi.
  • L'uso del magnesio: Il magnesio è un minerale che produce un certo effetto riequilibrante sul sistema nervoso. Il modo più comune di consumarlo è come supplemento e sempre sotto prescrizione medica.
Tags: UtiliSalutePsicologia
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie