Il Fiordo di Furore: un'insenatura nascosta nel cuore della Costiera Amalfitana che non tutti conoscono - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Il Fiordo di Furore: un'insenatura nascosta…
12 tra gli scarabocchi più ironici e creativi che le persone hanno disegnato tra le pagine dei libri Non chiamateli vecchi: 15 foto di oggetti del passato che ancora oggi svolgono il loro dovere alla perfezione

Il Fiordo di Furore: un'insenatura nascosta nel cuore della Costiera Amalfitana che non tutti conoscono

31 Luglio 2020 • di Simone Fabriziani
1.322
Advertisement

Nella regione Campana, nel cuore delle splendide insenature naturali della Costiera Amalfitana, si cela uno scorcio naturalistico di straordinaria bellezza che non tutti conoscono e vanno a visitare quando passano per questi luoghi incantati. Ebbene, il fiume Schiato ha creato negli anni un'insenatura naturale sormontata da un grande ponte che la rende un vero e proprio fiordo, come quelli che possono essere visitati in Scandinavia. Questo "porto naturale" si trova nel comune di Furore.

via: Alicost

Il comune di Furore, sulla Costiera Amalfitana, deve il suo nome dal latino "Terra Furoris", ovvero terra dei rumori assordanti, vista la vicinanza al mare e le onde che si infrangevano su questo porto naturale scavato dal fiume Schiato. Ad oggi il cosiddetto "Fiordo di Furore" è costellato sulle sue propaggini da un piccolo caseggiato antico di pescatori e da alcun mulini ad acqua del XVII secolo che rendono l'atmosfera magica e sospesa nel tempo!

Ad unire i due costoni naturali che formano la magica insenatura ci pensa un ponte che fa da passaggio per le autovetture e che collega i vari comuni e paesini della Costiera Amalfitana. Nel piccolo paesino di pescatori di Furore c'è inoltre un museo dedicato a Roberto Rossellini e Anna Magnani, che vivevano qui durante gli anni '50 e '60.

Advertisement

Per chi volesse andare a visitarlo, il Fiordo di Furore è situato ai piedi della scogliera a picco sul mare lungo la strada statale che collega Amalfi e Positano; ma anche per chi è amante del trekking questa meraviglia naturale si può raggiungere attraverso dei sentieri ripidi e scoscesi ma di enorme impatto naturalistico.

Si può raggiungere il Fiordo di Furore sia in automobile che attraverso i mezzi di trasporto pubblici; in macchina bisogna raggiungere la statale Amalfi-Positano, lasciare la vettura prima del ponte (è percorribile soltanto dai motorini) e scendere a piedi sul sentiero che porta alla spiaggetta nascosta del Fiordo incantato.

Una sosta che non tutti conoscono che si trova nel cuore della Costiera Amalfitana e che difficilmente dimenticherete una volta visitato il pittoresco villaggio di Furore e il suo Fiordo incantato!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie