Un team di ricercatori sviluppa un "vaccino" per gatti che può bloccare l'allergia negli umani - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un team di ricercatori sviluppa un "vaccino"…
Un gruppo di animalisti salva 50 cani destinati al festival della carne canina di Yulin Un uomo viene spinto in acqua mentre cerca di proteggere dei cigni da una ragazza che li aveva presi a calci

Un team di ricercatori sviluppa un "vaccino" per gatti che può bloccare l'allergia negli umani

29 Giugno 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
858
Advertisement

Molte persone lo sanno bene: stare vicino ai gatti può essere piuttosto problematico. Nonostante tutta la simpatia e l'affetto che possiamo provare per i nostri amici felini, a tanti di noi basta soltanto trovarsi nella stessa stanza con uno di questi animali per avere reazioni allergiche del tutto fastidiose.

Prurito e naso che cola, infatti, sono tipiche conseguenze fisiche che sperimenta chi è allergico ai gatti, e si tratta senza dubbio di una patologia invalidante, visto che magari non è possibile prenderne uno in casa o trovarsi in ambienti di parenti o amici insieme ai felini. Per mettere un freno a questi fenomeni e dare una mano a chi ne soffre, i ricercatori dell'Ospedale Universitario di Zurigo hanno riferito di aver sperimentato un "vaccino" in grado di alleviare i sintomi dell'allergia.

La "responsabile" delle reazioni allergiche ai gatti è loro pelliccia, che contiene una proteina, chiamata Fel-d1: combinandosi alle micro-particelle della cute dei gatti che possono disperdersi nell'ambiente, crea proprio i famigerati problemi al fisico di noi umani. 

La soluzione messa a punto dall'istituto svizzero, così, non va ad agire sui sintomi degli uomini, ma direttamente sui gatti. Si chiama HypoCat e, stando a quanto dimostrato dagli scienziati svizzeri sul loro studio pubblicato sul Journal of Allergy and Clinical Immunology, il farmaco andrebbe a produrre anticorpi in grado di agire contro le proteine responsabili delle reazioni allergiche, mettendo dunque fine ai relativi disagi. 

immagine: Pixabay

I test effettuati su decine di gatti hanno dato risultati incoraggianti, e non hanno mostrato effetti collaterali. Secondo gli studiosi, un ritrovato del genere potrebbe ridurre di molto il numero di gatti abbandonati dalle famiglie proprio perché magari sono impossibili da tenere in casa per l'allergia. Un vantaggio a due facce, dunque, sia per gli uomini che per i felini. Non resta che augurarsi che sia proprio così, e che presto questi fenomeni possano rappresentare per tanti gatti - e per i loro amici umani - soltanto un lontano ricordo.

Advertisement
immagine: ZYRTEC/Youtube
Tags: GattiMedicinaScoperte
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie