Il Leone di Lucerna: la scultura in cui l'artista ha nascosto per dispetto la sagoma di un maiale - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Il Leone di Lucerna: la scultura in…
La graziosa villetta è stata messa in vendita ad un prezzo invitante, ma le foto sono una più surreale dell'altra 10 pietanze presentate in modo così accurato che è quasi un peccato mangiarle

Il Leone di Lucerna: la scultura in cui l'artista ha nascosto per dispetto la sagoma di un maiale

13 Giugno 2020 • di Simone Fabriziani
14.134
Advertisement

Se doveste trovarvi a fare una passeggiata nella città svizzera di Lucerna, uno dei monumenti più imperdibili da visitare è senza dubbio la scultura del celebre Leone, scavata in un'ampia ex-cava di arenaria. Tra le sculture più realistiche ed apprezzate d'Europa, il Leone di Lucerna è un monumento alla memoria delle Guardie Svizzere che durante la Rivoluzione Francese, sono cadute per onorare il re di Francia a cui rispondevano e che avevano preferito difendere il regno anziché disonorare il giuramento.

immagine: Pxfuel

All'inizio del XIX secolo il luogotenente delle Guardie Svizzere Carl Pfyffer von Altishofen iniziò a pensare alla realizzazione di una scultura imponente e che rendesse omaggio ai soldati caduti durante la Rivoluzione Francese, ma la realizzazione non ebbe luogo fino alla caduta definitiva di Napoleone a Waterloo nel 1815, quando ancora la Svizzera era assoggettata al potere della Francia. Fu il momento della caduta di Napoleone e della "restaurazione" della monarchia francese che convinse il luogotenente ad affidare finalmente la realizzazione allo scultore danese Bertel Thorvaldsen.

immagine: jpellgn/Flickr

Molto famoso e richiesto in quel periodo, Thorvaldsen accettò di buon grado il lavoro affidatogli dall'ex-luogotenente della Guardie Svizzere, anche se l'artista danese non era a conoscenza di un dettaglio: l'ufficiale svizzero non possedeva tutta la somma necessaria a pagare il lavoro della scultura. Il rapporto tra i due divenne burrascoso proprio per questa ragione, ma Thorvaldsen decise comunque di terminare il lavoro, nonostante applicò delle modifiche apparentemente "invisibili."

La scultura del Leone di Lucerna, realizzata poi nel concreto dagli artisti Pankraz Eggenschwyler e Lucas Ahorn, è stata completata nel 1821 come la vediamo oggi: in una nicchia scavata in un'ex-cava di arenaria, si trova un leone morente trafitto da una lancia, mentre una zampa dell’animale è appoggiata sullo scudo con lo stemma della monarchia francese, ed accanto si trova un altro scudo con l’effigie della Svizzera. Ma se guardate bene la forma della nicchia noterete qualcos'altro...

Advertisement

Infatti, lo scultore Thorvaldsen ha delineato su contorni della nicchia la sagoma inconfondibile di un maiale, come "invisibile" sberleffo a chi aveva voluto commissionargli l'opera senza però avvertirlo precedentemente che non c'erano soldi necessari per il pagamento completo dello straordinario lavoro di scultura artistica.

Se doveste fare una capatina in futuro nella città di Lucerna, andare a visitare senza dubbio il Leone della città...sovrastato dalla sagoma di un maiale!

Tags: CuriosiStoriaLuoghi
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie