Prendono a sassate le uova di mamma cigno uccidendo tutti i suoi piccoli: denuncia contro ignoti sul Lago di Garda - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Prendono a sassate le uova di mamma…
Un artista ricrea i personaggi de I Simpson grazie alla modellazione 3D: sembrano usciti dalla vita reale Tra le vigne della Valpolicella viene alla luce un mosaico di 2000 anni fa: apparteneva a una villa romana

Prendono a sassate le uova di mamma cigno uccidendo tutti i suoi piccoli: denuncia contro ignoti sul Lago di Garda

27 Maggio 2020 • di Marta Mastrogiovanni
2.925
Advertisement

A Brenzone, una ridente cittadina in provincia di Verona di 2500 anime, situata sulle rive del Lago di Garda, si è consumata una tragedia a cui è difficile credere, se non fosse per le tristi foto che ne documentano la veridicità. Qualcuno ha volontariamente preso a sassate un cigno e il suo nido pieno di uova, uccidendo tutti i pulcini; più di 3 persone dichiarano di aver visto qualcuno aggirarsi sospettosamente attorno al nido, con dei sassi nascosti dietro la schiena. Un atto di violenza gratuita che ha suscitato molta indignazione e che sembra sottolineare sempre la stessa cosa: l'essere umano sembra essere l'unico animale in grado di far del male gratuitamente, solo per il gusto di farlo.

immagine: Gardapost

La povera mamma cigno era al 42esimo giorno di cova e possiamo solo immaginare cosa abbia provato nel ritrovare le sue uova completamente rotte e i suoi piccoli uccisi. La segnalazione è stata fatta da Lorena Pinamonte, ex-presidente della pro loco di Brenzone, sui social: "Ora, la colpa non è da imputare alla ruspetta che ieri sistemava la spiaggia (l'ultimo uovo era già rotto prima del suo arrivo), non è da imputare al Sindaco (40 giorni fa circa gli chiesi di far portare delle transenne, ritenute da lui inutili dato il lockdown per il Coronavirus che impediva di uscire e per dirla tutta ora alla luce dei fatti anche se le avesse fatte portare, le transenne, non avrebbero di sicuro impedito le mal intenzioni di qualche mentecatto), non è da imputare ad una presunta volpe perché più di 3 persone hanno visto una persona non identificata gironzolare attorno al nido con i sassi dentro i pugni chiusi dietro la schiena ed una lo ha pure visto compiere il gesto."

Al momento, non conoscendo il volto del colpevole, è stata fatta una denuncia contro ignoti.

Tags: AnimaliStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie