Diria, la zebra consolata da volontari con camici a strisce bianche e nere perché rimasta orfana della madre - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Diria, la zebra consolata da volontari…
Coronavirus, i cieli d'Europa si svuotano: quasi 27000 voli in meno rispetto al 2019 India: un agente di polizia indossa un elmetto a forma di Coronavirus per convincere le persone a stare a casa

Diria, la zebra consolata da volontari con camici a strisce bianche e nere perché rimasta orfana della madre

01 Aprile 2020 • di Simone Fabriziani
2.194
Advertisement

Si chiama Diria, ed è un cucciolo di zebra molto particolare: Diria è nata con le strisce bianche e marroni, in controtendenza alla tradizione genetica delle altre sue simili, bianche e nere. La piccola zebra purtroppo, in poco tempo è rimasta orfana della madre, uccisa da un branco di leoni, e poi progressivamente allontanata dal suo branco perché non ancora svezzata. A donare un po di fiducia in sé stessa e a confortare la piccola Diria ci ha pensato la Sheldrick Wildlife Trust.

A herd of goats played their part in saving this baby zebra’s life It is still a delicate time for this orphaned male...

Pubblicato da Sheldrick Wildlife Trust su Giovedì 12 marzo 2020

Quest'associazione si occupa della conservazione della fauna selvatica e ospita in Kenya animali rimasti orfani, feriti dai bracconieri o semplicemente allontanati dal branco, per questo è stato molto semplice per loro prendersi cura d Diria, la zebra orfana allontanata dai suoi esemplari. Per confortarla in questo suo momento difficile, i volontari del Trust si vestono con camici a strisce bianche e nere, per ricordarle la forma e le fattezze della mamma perduta. La Sheldrick ha affermato in un post su Facebook: " La piccola Diria – che prende il nome dal ranch dove è stata salvata – è arrivata qui a fine di febbraio, da allora le abbiamo fornito costante compagnia (e il latte) che avrebbe ricevuto da sua madre, grazie ai i nostri custodi travestiti con una giacca fatta appositamente per prenderci cura della zebra."

Un tenerissimo augurio di pronta guarigione, piccola Diria, sei in buone mani!

Tags: AnimaliCuriosiStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie