C'è chi non può "restare a casa" nonostante il Coronavirus: un hotel di Bruges apre le sue porte ai senzatetto - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
C'è chi non può "restare a casa" nonostante…
Lui è ebreo, l'altro è musulmano: i due paramedici pregano insieme prima di soccorrere i contagiati dal Covid-19 Covid-19: Dyson progetta un ventilatore polmonare da distribuire negli ospedali in difficoltà per l'emergenza

C'è chi non può "restare a casa" nonostante il Coronavirus: un hotel di Bruges apre le sue porte ai senzatetto

31 Marzo 2020 • di Marta Mastrogiovanni
3.892
Advertisement

Nonostante il periodo di difficoltà che molti Paesi stanno attraversando a causa dell'epidemia di Coronavirus, non si fermano le iniziative di solidarietà nei confronti di chi è più fragile e non può permettersi di avere nemmeno un tetto sopra la testa. In un momento storico in cui la parola d'ordine è "restate a casa", c'è chi una casa non ce l'ha. Per fortuna, sembra che con questa epidemia si stia riscoprendo il lato più umano di certe persone. Con l'aumentare preoccupante dei numeri riguardanti i casi di contagio, un hotel a 3 stelle nella città di Bruges, in Belgio, ha deciso di offrire ospitalità ai senzatetto della città.

via: VRT
immagine: Booking.com

L'albergo ‘t Putje, situato al centro di Bruges, ha accolto alcuni senzatetto della città durante questo difficile periodo di "quarantena". Il turismo a Bruges, così come nella maggior parte del mondo, si è completamente fermato per ovvie ragioni di sicurezza. Così l'hotel centrale ha deciso di mettere a disposizione le sue stanze. Al momento, 18 delle 37 camere d'albergo sono occupate da chi una casa non ce l'ha, ma non per questo non vorrebbe proteggere sé stesso e gli altri dal possibile contagio.

"Diamo un letto a queste persone. Possono fare il bagno. Al mattino diamo loro il caffè" ha spiegato la direttrice dell'hotel Tina Wijins.

immagine: Libreshot

La direttrice dell'hotel, che lavora all'interno del settore alberghiero da 46 anni, ha dichiarato di non aver mai visto dei clienti più gentili e rispettosi dei senzatetto da lei ospitati. Nessuno degli ospiti che di norma viene in visita a Bruges nel suo albergo ha mai lasciato le stanze così pulite e in ordine.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie