Coronavirus: Mutti dona 500.000 euro all'ospedale di Parma e aumenta lo stipendio dei lavoratori del 25% - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Coronavirus: Mutti dona 500.000 euro…
Coronavirus: secondo i dati, sono più di 100.000 i pazienti guariti dopo aver contratto l'infezione Coronavirus: un utente ricrea il poster di The Walking Dead fotografando le strade desolate della città

Coronavirus: Mutti dona 500.000 euro all'ospedale di Parma e aumenta lo stipendio dei lavoratori del 25%

26 Marzo 2020 • di Simone Fabriziani
3.246
Advertisement

Dopo l'annuncio del sostegno di Giovanni Rana al territorio martoriato dall'emergenza sanitaria da Coronavirus e delle aziende bloccate fino a tempo indeterminato con l'aumento degli stipendi dei suoi diependenti, anche l'azienda Mutti, famosa per la produzione di conserve di pomodoro in tutta Italia, vuole dire la sua. Adesso, la prestigiosa azienda parmense donerà 500.000 euro per la ricerca e il sostegno economico all'ospedale di Parma, in prima linea nell'emergenza sanitaria.

Ma non solo 500.000 euro di donazione all'ospedale di Parma: Mutti ha deciso anche di aumentare lo stipendio de suoi lavoratori del 25% in questi giorni in cui l'amministratore delegato dell'azienda Francesco Mutti fa sapere che la produzione di conserve di pomodoro non si ferma: per i dipendenti, è inoltre prevista anche un'assicurazione sanitaria nel caso di contagio da Coronavirus.

Mutti inoltre donerà beni alimentari anche agli ospedali da campo allestiti a Bergamo e all'Emporio Solidale di Parma.

Siamo parte della nostra terra e da sempre ci impegniamo nel rispetto del territorio e delle persone. Ma crediamo che,...

Pubblicato da Mutti Pomodoro su Giovedì 26 marzo 2020

Così parla Francesco Mutti di questa generosa decisione dell'azienda: " Abbiamo ritenuto fondamentale intervenire economicamente a supporto del territorio dove operiamo per dare il nostro sostegno a una struttura d’eccellenza che si trova a lavorare, tutto il giorno, in condizioni d’emergenza, impegnandosi in prima linea per la salute dei pazienti. Oggi, oltre alla vicinanza spirituale e al rispetto delle regole, alle strutture servono fondi per sostenere il loro operato e il nostro Paese. Chi può, deve intervenire."

Congratulazioni per la sua generosa donazione all'azienda Mutti in questo momento veramente difficile anche per la produzione economica dell'Italia, arrestata nella sua maggior parte fino a tempo indeterminato.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie