Perdere all'improvviso olfatto e gusto potrebbe essere un primo sintomo del Coronavirus: l'ipotesi dei ricercatori - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Perdere all'improvviso olfatto e gusto…
Durante la peste del 1666 il villaggio di Eyam si mise in quarantena da solo, salvando la vita di molte persone Un gel costa 4 dollari, 2 gel costano 95: l'idea del negozio per evitare che i clienti facciano scorte eccessive

Perdere all'improvviso olfatto e gusto potrebbe essere un primo sintomo del Coronavirus: l'ipotesi dei ricercatori

24 Marzo 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
4.902
Advertisement

Nei giorni in cui la pandemia di Coronavirus si sta diffondendo in maniera esponenziale in tutto il mondo, sono molti gli interrogativi a cui esperti e scienziati stanno tentando di rispondere, per fornire un quadro chiaro su come agire al meglio contro questo nemico invisibile. Identificare il Covid-19 per tempo è fondamentale, ed è per questo che occorre prestare attenzione ai segnali che ci invia il nostro corpo.

A circa 3 mesi dallo scoppio dell'epidemia, è possibile tracciare un quadro dei sintomi e delle caratteristiche ricorrenti. Fra questi, stando a quanto hanno affermato alcuni esperti, ci sarebbe anche la perdita improvvisa dell'olfatto e del gusto, una condizione che può verificarsi in molti pazienti, anche senza le più comuni febbre e tosse.

via: EntUk.org
immagine: Pxhere

In una dichiarazione congiunta, Clare Hopkins, presidente della British Rhinological Society e Nirmal Kumar, presidente dell'Associazione inglese Otorinolaringoiatria, hanno affermato che un'improvvisa perdita dell'olfatto o del gusto potrebbe essere collegata al Coronavirus, anche senza i sintomi "classici".

L'affermazione arriva dopo che in Cina, in Corea del Sud, in Iran e in Italia, le statistiche hanno suggerito che molti pazienti positivi al Covid-19 - circa un terzo - avrebbero riferito di non essere stati improvvisamente in grado di distinguere odori e sapori. L'Iran, in particolare, «ha registrato un improvviso aumento dei casi di anosmia isolata - perdita dell'olfatto, ndr - e molti colleghi dagli altri Paesi colpiti dal virus hanno verificato la stessa cosa».

immagine: Pixabay

«I pazienti con questi sintomi - hanno aggiunto gli esperti - potrebbero essere dei portatori sani e "nascosti" che potrebbero aver facilitato una diffusione tanto rapida del Coronavirus». Nello specifico, secondo Kumar, queste condizioni potrebbero riguardare spesso le persone più giovani, nelle quali tosse e febbre alta potrebbero anche non manifestarsi, lasciando il posto a queste altre sintomatologie. 

Sebbene la correlazione tra anosmia e Covid-19 continui a essere oggetto di studi e richieda conferme definitive, l'evidenza clinica registrata finora parla di importanti probabilità. Per questo, gli scienziati hanno ricordato a tutti che, in caso di insorgenza improvvisa di perdita di olfatto o gusto, è bene contattare il proprio medico o i servizi d'emergenza preposti e far presente la situazione, in modo che si disponga un eventuale auto-isolamento.

Advertisement
immagine: Pixabay
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie