Coronavirus: un utente ricrea il poster di The Walking Dead fotografando le strade desolate della città - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Coronavirus: un utente ricrea il poster…
Coronavirus: Mutti dona 500.000 euro all'ospedale di Parma e aumenta lo stipendio dei lavoratori del 25% Questo fioraio ha portato tutti i fiori invenduti al cimitero della sua città per abbellire le tombe dei defunti

Coronavirus: un utente ricrea il poster di The Walking Dead fotografando le strade desolate della città

26 Marzo 2020 • di Simone Fabriziani
1.827
Advertisement

Quando tutti i governi del mondo iniziano ad adottare misure restrittive e decreti che legiferano quarantene forzate di almeno due settimane per la popolazione globale, inizia a non essere poi così infrequente dare uno sguardo fuori dalla propria finestra e vedere con i propri occhi uno scenario o un paesaggio desolato che spare uscito da un film post-apocalittico. Un utente di Twitter non ha potuto non creare un paragone un po nerd e ha comparato la desolazione di Atlanta con una famosa serie tv.

via: BuzzFeed
immagine: The Mad Engineer

L'utente The Mad Engineer ha chiesto ad un suo amico se si poteva ricreare una famosissima scena della serie televisiva The Walking Dead, mettendo a paragone un'immagine scioccante e desolante della superstrada di Atlanta completamente vuota, e il poster della serie tv, realizzata proprio nella città americana che sta vivendo ore di quarantena dopo le misure restrittive causate dal dilagare del Covid-19.

E così, il paragone è stato creato e pubblicato su Twitter, e la somiglianze tra il vecchio poster della seria di zombie e la realtà ad Atlanta è particolarmente inquietante...Solo a vedere queste due immagini ci vengono letteralmente i brividi!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie