Coronavirus: una fabbrica di Bergamo sta realizzando a tempo record bombole d'ossigeno per gli ospedali - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Coronavirus: una fabbrica di Bergamo…
I medici di tutto il mondo stanno implorando le persone di restare a casa e di essere responsabili Oxford: rubati tre capolavori del valore di oltre 11 milioni di euro al museo chiuso per Covid-19

Coronavirus: una fabbrica di Bergamo sta realizzando a tempo record bombole d'ossigeno per gli ospedali

21 Marzo 2020 • di Simone Fabriziani
2.509
Advertisement

Gli ospedali di tutta Italia stanno combattendo con grandissima tenacia la guerra contro l'avanzata del contagio da Coronavirus, e per i pazienti ospedalizzati più gravi che hanno bisogno di supporto per la respirazione, ossigeno e bombolette sono strumenti indispensabili; eppure, i sistemi sanitari del Nord Italia e più specificatamente, delle province di Bergamo e Cremona, sono al collasso e hanno bisogno di bombole per l'ossigeno più che mai.

immagine: Tenaris

La Tenaris di Dalmine in provincia di Bergamo, quella più colpita d'Italia dall'epidemia di Covid-19, è composta da circa 1.600 persone di cui 500 impiegati e i restanti nei reparti e produce tubi senza saldatura, per il mondo petrolifero e altri usi; ora, la Tenaris ha deciso di rispondere all'emergenza sanitaria del Nord Italia con una produzione in tempo record di bombole d'ossigeno per gli ospedali di Bergamo e Cremona; per questa produzione record si sono resi disponibili alla Tenaris 30 dipendenti su 2100 addetti, di cui normalmente 700 negli uffici e 1400 negli impianti.

Una fabbrica d'eccellenza che in questi giorni di quarantena e distanziamento sociale ha mandato a casa in smart-working circa 300 dipendenti vuole dare una mano come può per sostenere il sistema sanitario del Nord Italia, sempre più verso un punto di ritorno.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie