Coronavirus: una madre di due figli è la prima persona in Usa a farsi iniettare il vaccino sperimentale - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Coronavirus: una madre di due figli…
Dubai, sul grattacielo più alto del mondo compare la bandiera italiana e una frase di supporto: Negli Usa, il panico da Coronavirus ha portato molte persone a mettersi in coda per comprare armi e munizioni

Coronavirus: una madre di due figli è la prima persona in Usa a farsi iniettare il vaccino sperimentale

17 Marzo 2020 • di Simone Fabriziani
6.909
Advertisement

In tempi di pandemia globale, la corsa della medicina e degli esperti della comunità scientifica e sanitaria nel trovare e poi testare in laboratorio un vaccino per il Covid-19 è in pieno atto; un primo test per un eventuale vaccino è stato sperimentato in tempi record già negli Stati Uniti; questo candidato al vaccino, nome in codice mRNA-1273, è stato sviluppato da Moderna Inc., società di biotecnologia del NIH e con sede nel Massachusetts.

via: MSNBC
immagine: MSNBC/YouTube

La maggior parte della ricerca sui vaccini in corso a livello globale prende di mira una proteina chiamata "spike" che studia la superficie del nuovo coronavirus e gli consente di invadere le cellule umane. I ricercatori del NIH hanno copiato la sezione del codice genetico del virus che contiene le istruzioni per le cellule per creare la proteina spike, mentre Moderna Inc. ha racchiuso quell'RNA in un vaccino; quando il sistema immunitario individua la proteina estranea, produrrà anticorpi per attaccare e sarà innescato il vaccino per reagire rapidamente se la persona in seguito incontra il vero virus.

A sottoporsi al primo test su un essere umano è stata Jennifer Haller, una donna di 43 anni di Seattle che ha accettato di buon grado e con entusiasmo al test volontario sul vaccino fornito dal Kaiser Permanente Washington Research Institute guidato dalla dottoressa Lisa Jackson.

immagine: MSNBC/YouTube

Jennifer è madre di due adolescenti, e per questo ha molto a cuore tutto ciò che sta accadendo a partire dalla diffusione del Coronavirus in Cina fino agli ultimi sviluppi sulla dichiarazione in pandemia globale: " Ci sentiamo tutti così impotenti di fronte a questa cosa. Questa è una straordinaria opportunità per me di fare qualcosa." Oltre a Jennifer, il primo vaccino verrà iniettato ad altri 45 volontari, in due dosi a distanza di un mese, e costantemente monitorati dall'equipe medica di Seattle.

Sfortunatamente, qualunque vaccino verrà approvato in futuro dalla ricerca medica, non sarà possibile somministrarlo alla popolazione in meno di 12-18 mesi.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie