La quarantena "ripulisce" i canali di Venezia: senza turismo e barche a motore le acque tornano limpide - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La quarantena "ripulisce" i canali di…
Coronavirus: secondo i ricercatori ci sarebbe una fascia climatica in cui si sviluppa più facilmente 12 dei musei più belli al mondo offrono tour virtuali gratuiti per combattere l'isolamento da Coronavirus

La quarantena "ripulisce" i canali di Venezia: senza turismo e barche a motore le acque tornano limpide

17 Marzo 2020 • di Marta Mastrogiovanni
107.918
Advertisement

La quarantena forzata che ogni cittadino italiano è assolutamente tenuto a rispettare in questi giorni di pandemia, non solo sta salvando vite, limitando il rischio di ulteriori contagi, ma sta anche rallentando tutta una serie di meccanismi che stavano mettendo in ginocchio il nostro Pianeta. Quello che sta succedendo a Venezia in questi giorni ne è la testimonianza lampante: con lo stop ai trasporti, l'obbligo di restare in casa e, conseguenzialmente, un calo del turismo, le acque dei canali della città stanno tornando limpide e trasparenti. Una piccola nota positiva per l'ambiente, nonostante i contagi e i decessi non sembrano arrestarsi.

I canali di Venezia sono generalmente torbidi e difficilmente è possibile vederne il fondo; in questi giorni di emergenza, però, dove visitare piazza San Marco e passeggiare per la città non rappresentano di sicuro delle priorità, le acque dei canali stanno tornando a risplendere. Senza gli scarichi delle barche a motore e con la diminuzione dell'inquinamento causato dagli scarichi dei palazzi, le acque di Venezia non appaiono più tanto torbide.

immagine: #coronavirus

A testimoniare il piccolo "miracolo", di cui ci dovremo ricordare alla fine di questa emergenza, sono stati alcuni cittadini che hanno fotografato i canali. Su Twitter un utente ha scritto: "La laguna si riappropria di Venezia, senza scarichi e senza traffico, si vede il fondo dei canali. Dovremmo riflettere sullo sfruttamento dell'overtourism a Venezia".

È la natura che torna ad essere padrona dei propri spazi. "Per quanto riguarda la limpidezza sicuramente l’assenza di traffico che smuove i sedimenti è la cause di questo miracolo da mare tropicale. Gli scarichi ridotti e il ricambio idrico delle maree sicuramente giovano alla qualità delle acque", si legge tra i commenti. 

Advertisement
immagine: Twitter

A Venezia, c'è chi delle acque così limpide non le aveva mai viste. La speranza è che avvenga una presa di coscienza collettiva, che faccia comprendere davvero l'importanza di proteggere il nostro Pianeta, il luogo in cui viviamo.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie