Presto sentire il canto degli uccelli potrà essere raro: l'allarme degli esperti sullo stato di salute dei volatili - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Presto sentire il canto degli uccelli…
Questo nuovo dispositivo riesce a Nel Lazio nasce la Banca delle Parrucche: ognuna di esse verrà donata gratis ai pazienti affetti da cancro

Presto sentire il canto degli uccelli potrà essere raro: l'allarme degli esperti sullo stato di salute dei volatili

06 Febbraio 2020 • di Claudia Melucci
2.169
Advertisement

Che ci abbiamo fatto caso o meno, sopra le nostre teste, negli alberi dei parchi in città e sui cornicioni dei palazzi si svolge la vita degli uccelli; basta chiudere gli occhi, e cercare il loro canto instancabile per consolarsi col fatto che sì, un po' di natura c'è ancora.

Lo stesso però forse non si potrà più fare nel più prossimo futuro; anche gli uccelli stanno scomparendo dal nostro pianeta e il rischio è quello che sentir cantare un uccello o vederlo volare nel cielo sarà un fenomeno raro. Quando? Presto, forse già nel 2030

immagine: needpix

BirdLife International, un'organizzazione non governativa che monitora lo stato di conservazione degli uccelli nel mondo, ha pubblicato i risultati di uno studio durato cinque anni: l'estinzione degli uccelli sta procedendo a velocità eccezionale e interessa non soltanto le specie rare ma anche quelle più comuni.

Gli scettici sostengono che sul pianeta da sempre si sono verificate estinzioni di determinate specie e la comparsa di altre; questo è vero, infatti i paleontologi affermano che i vertebrati hanno una vita media sulla Terra di 1-3 milioni anni. Il problema è che ora la permanenza si è ridotta drasticamente a circa 5 mila anni.

immagine: needpix

La causa? Le attività dell'uomo, ovviamente. Inizialmente sono stati i pesticidi e gli insetticidi usati in agricoltura ad aver decimato la popolazione degli uccelli, intossicandoli e disorientandoli durante le loro traversate. Poi i cambiamenti climatici, che hanno rivoluzionato la reperibilità del cibo, i ritmi migratori e quelli riproduttivi. 

Secondo il rapporto, ben il 40% delle popolazioni delle specie presenti sul nostro pianeta (circa 11 mila) è in declino, e su otto una è già in via d'estinzione. 

Passeri, fringuelli, rondini, hanno sempre abitato i nostri luoghi e scandito il succedersi delle stagioni; vedere svuotato il cielo e le campagne dagli uccelli è qualcosa che non possiamo permetterci. Il fatto che sarà sempre più raro e difficile sentir cantare un uccello è un serio allarme, visto che gli uccelli essendo diffusi ovunque sul pianeta danno un'idea di quanto danneggiati siano gli ecosistemi in tutto il mondo.

Tags: AnimaliNaturaUccelli
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie