Non dovremmo mai obbligare un bambino a baciare o abbracciare un parente, raccomandano gli esperti - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Non dovremmo mai obbligare un bambino…
Questo husky ha Ricevere un regalo impacchettato male rende le persone più felici: uno studio lo dimostra

Non dovremmo mai obbligare un bambino a baciare o abbracciare un parente, raccomandano gli esperti

17 Dicembre 2019 • di Marco Renzi
13.144
Advertisement

Se scavate nel profondo della vostra memoria, è probabile che riusciate a rievocare il momento in cui uno dei vostri genitori vi ha invitato a salutare un parente o un conoscente abbracciandolo o dandogli un bacio, anche se voi non avevate alcuna voglia di farlo. Queste situazioni rimangono ben impresse nella mente dei più piccoli, e si verificano molto spesso durante le festività. Anche se sembrano gesti assolutamente innocui, in realtà lanciano un segnale preciso al bambino e alla sua percezione dello spazio personale

via: today.com

In un'epoca in cui, grazie all'informazione social, apprendiamo ogni giorno storie di sopraffazioni di ogni tipo ai danni dei più piccoli, è fondamentale insegnare ai bambini un principio fondamentale: non devono essere costretti a sopportare nulla che non li faccia sentire a proprio agio e devono ribellarsi a qualsiasi forma di forzatura. Questa lezione non sarà solo utile per tenerli al riparo da eventuali malintenzionati nell'età infantile, ma li aiuterà anche nella fase adulta ad allontanarsi da situazioni che creano loro disagio, avendo pieno controllo della propria intimità e non permettendo a nessuno di calpestarla.

immagine: pxfuel.com

I bambini piccoli sono molto sensibili agli odori e alle sensazioni tattili; per loro gli adulti semisconosciuti (soprattutto se molto in là con gli anni) sono un territorio alieno. Costringerli a dare un bacio ad uno zio anziano che vedono una volta l'anno o ad un'amica di famiglia con cui non hanno alcuna confidenza li fa uscire forzatamente dalla loro zona di comfort e li priva del controllo sul proprio corpo.

Proprio come gli adulti, i bambini hanno diversi gradi di timidezza e non tutti hanno la stessa propensione al contatto fisico, quindi è bene rispettarli. Se vogliamo proprio che un bambino saluti la nostra vecchia zia, lasciamo che sia lui a scegliere come fare: una stretta di mano o anche un semplice sorriso andranno più che bene. Oppure, perché no, la saluteranno con un abbraccio affettuoso, ma solo se saranno loro a volerlo, senza il bisogno di farlo per accontentare qualcun altro.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie