Ascoltare troppe canzoni di Natale potrebbe nuocere alla salute: una psicologa ci spiega i motivi - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ascoltare troppe canzoni di Natale potrebbe…
In Canada fa così freddo che esiste una gara per i capelli congelati più stravaganti ed originali Toshiba ha sviluppato una tecnologia per diagnosticare 13 tipi di cancro con una sola goccia di sangue

Ascoltare troppe canzoni di Natale potrebbe nuocere alla salute: una psicologa ci spiega i motivi

1.356
Advertisement

Quando il Natale è alle porte, tutto inizia a rivelarsi in un'atmosfera diversa, fatta di lucine colorate, canzoncine e dolci buonissimi. Entrando in quell'atmosfera natalizia da molti disprezzata, si accettano una serie di regole non scritte tra cui il fatto di essere felici nell'ascoltare a ripetizione tutta la discografia di Bing Crosby, Mariah Carey, Michael Bublé e chi più ne ha più ne metta. Il tutto, ovviamente, nasce con lo scopo di ostentare gioia e felicità per un periodo dell'anno non sempre gioioso per tutti. Se siete tra quelle persone che non sopportano più l'idea di entrare in un negozio ed essere costrette ad ascoltare "Last Christmas" per 27 volte, non siete da soli. Anche gli psicologi sono dalla vostra parte e affermano che l'ossessivo ripetersi di queste canzoncine può nuocere alla nostra salute.

via: BBC
immagine: Amazon

Secondo la psicologa inglese Linda Blair, ascoltare fino alla nausea vecchi successi natalizi può condurre alla depressione. La psicologa afferma che le canzoni natalizie possono riportare alla memoria tutto lo stress legato al periodo delle vacanze: tutto ciò che deve assolutamente essere fatto in tempo prima di Natale, tutte le corse per fare i regali o per preparare la cena ― sono cose che possono risultare davvero estenuanti per più di una persona.

È importante notare che gli effetti della musica di Natale in particolare devono ancora essere studiati, ma l'impatto della musica in generale è stato dimostrato più volte. Ad esempio, quando entriamo in un negozio e ascoltiamo la nostra canzone preferita, siamo più propensi a comprare qualcosa; ciò è dovuto al fatto che la musica ha un impatto decisivo sui nostri sensi. È per questo che in una vineria troverete, con molta probabilità, musica classica e dal fioraio musica romantica. Questo tipo di reazioni sono guidate dalle emozioni che, a loro volta, sono modellate dai ricordi.

immagine: Unsplash

"Quindi, ciò significa che se fai ascoltare canzoni che le persone associano a una qualche difficoltà avuta in passato, avranno quasi sicuramente una reazione negativa. E di tutta la musica possibile, quella di Natale è probabilmente quella che trasmette la più forte delle reazioni", ha spiegato la psicologa Blair.

Per i dipendenti dei locali e dei negozi, ascoltare tutto il giorno questo tipo di musica è deleterio: in molti sostengono di non riuscire a concentrarsi. Insomma, questo Natale cercate di evitare troppe canzoncine e siate clementi con quei poveri commessi che lavorano tutto il giorno a suon di "All I want for Christmas is you"!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie