Corallo di fuoco avvelenato: scoperto anche in Australia uno dei funghi più letali in Natura - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Corallo di fuoco avvelenato: scoperto…
Una tavolozza di colori è protagonista di questa galleria fotografica che celebra la magia dell'autunno Il ghiacciaio del Monte Bianco a distanza di 100 anni: le foto mostrano i danni del riscaldamento globale

Corallo di fuoco avvelenato: scoperto anche in Australia uno dei funghi più letali in Natura

24 Ottobre 2019 • di Simone Fabriziani
3.563
Advertisement

Ha le sembianze di un corallo rosso particolare e di grande bellezza, ma in realtà non lo è. Stiamo parlando del cosiddetto "Corallo di fuoco avvelenato", il cui nome scientifico sta sotto la dicitura di Podostroma cornudamae; l'attenzione della comunità scientifica su questa particolare specie è rinata dal momento in cui questo particolare fungo, tipicamente endemico della Corea e del Giappone, è stato scoperto in una foresta pluviale nelle aree interne dell'Australia.

via: Metro UK
immagine: shinto/Wikimedia

Dall'innocua apparenza di corallo rosso, questo fungo asiatico è stato annotato per la prima volta nel 1895 e molto frequentemente scambiato per fungo commestibile o utilizzabile nella medicina tradizionale; se ingerito, il "Corallo di fuoco avvelenato" può causare in brevissimo tempo sintomatologie importanti come ad esempio vomito, febbre alta e, in taluni casi, anche la morte che sopraggiunge a causa dei danni cerebrali e del collasso degli organi interni che provoca l'assunzione di questa specie estremamente pericolosa.

immagine: Kouchan/Wikimedia

Il ritrovamento di questo fungo in una foresta pluviale nei pressi di Cairns in Australia scardina dunque la consapevolezza scientifica del fatto che sia una specie tipica delle aree asiatiche della Corea e del Giappone; prima della scoperta australiana il Corallo di fuoco avvelenato era già stato avvistato in Indonesia e in Papua Nuova Guinea.

Attenzione a questo fungo quindi, una delle uniche specie che non deve nemmeno essere sfiorata dal tocco umano: può anche causare forti dermatiti e reazioni allergiche, a differenza della maggior parte delle specie similari che esistono in natura!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie