La Svizzera ha i lavoratori più qualificati al mondo grazie ad un sistema che introduce gli studenti alle professioni - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La Svizzera ha i lavoratori più qualificati…
Questo studente ha ideato delle stampelle ortopediche di carta eco-compatibili ed economiche Firenze: all'ospedale Meyer viene ricostruito l'orecchio di un bimbo di 13 anni grazie alla tecnologia 3D

La Svizzera ha i lavoratori più qualificati al mondo grazie ad un sistema che introduce gli studenti alle professioni

2.523
Advertisement

La Svizzera è da sempre considerata una nazione molto solida dal punto di vista economico: le sue banche sono conosciute in tutto il mondo e i suoi lavoratori sono precisi, affidabili e competenti. Ad una prima analisi, può sembrare che il motivo risieda in un'istruzione più completa. A ben guardare, però, sotto c'è un motivo che va ben al di là dell'istruzione o di università più importanti e formative. Ecco la vera ragione per cui la Svizzera ha i lavoratori più competenti.

Secondo l'ultimo Rapporto sulla competitività globale stilato dal World Economic Forum, la Svizzera è al quinto posto per competitività economica, ma è in cima alla classifica per ciò che riguarda le competenze dei suoi lavoratori. Secondo il rapporto, il motivo risiede nel fatto che circa il 70% dei ragazzi svizzeri che frequentano le scuole medie superiori prende parte al "sistema di istruzione e formazione professionale superiore" (IFP). Il programma prevede l'inserimento dei ragazzi nell'ambito lavorativo.

Così, la maggior parte dei ragazzi svizzeri sui 16 anni, decide di abbandonare parzialmente gli studi per dedicarsi ad una vera e propria attività professionale.

Al programma partecipa circa il 30% delle aziende svizzere: ai ragazzi vengono dapprima impartiti i rudimenti della materia professionale per poi portarli a svolgere il proprio lavoro in autonomia. Il sistema funziona in modo egregio e, poco dopo le superiori, solo il 30% degli studenti decide di frequentare l'università.

Advertisement

In Svizzera i laureati sono, perciò, meno che in Australia, Norvegia o Finlandia (paesi in cui i lavoratori raggiungono alti livelli di professionalità e competenza) eppure le loro competenze sono superiori a quelle di ogni altra nazione.

E non è raro che non laureati col tempo migliorino la propria posizione lavorativa, raggiungendo i vertici aziendali, come avvenuto a Sergio Ermotti, amministratore delegato della banca svizzera UBS, che ha iniziato la sua carriera proprio grazie ad un apprendistato presso una banca locale. Ed è per questo che la Svizzera si è inoltre distinta per essere uno dei paesi con la percentuale più bassa di disoccupazione globale e giovanile. Un dato che si distingue nettamente sul resto del mondo che andrebbe preso come modello.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie