Le zanzare preferiscono pungere alcune persone piuttosto che altre: ecco perché - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Le zanzare preferiscono pungere alcune…
Calabria, clementine locali nei distributori al posto degli snack industriali: l'iniziativa salutare tutta italiana La storia di Williamina Fleming, la cameriera che scoprì le costellazioni e mappò l'universo

Le zanzare preferiscono pungere alcune persone piuttosto che altre: ecco perché

6.138
Advertisement

Probabilmente ti sarà capitato di andare a fare una gita in campagna con gli amici e di esserti ritrovato letteralmente divorato dalle zanzare. Le punture sono così numerose che ormai non sai nemmeno più da dove venga il prurito.

Ma, guardandoti attorno, ti rendi conto che agli altri è andata molto meglio: c'è chi ha solo poche punture e chi, fortunato, nemmeno una. È possibile che le zanzare abbiano scelto proprio te? Secondo la scienza, sì!

La scienza ha scoperto che le zanzare utilizzano l'olfatto per individuare il sangue che prediligono. Ecco quali sono i loro criteri di scelta:

  • Sangue di tipo "0": le zanzare preferiscono il sangue del gruppo "0" più che quello del gruppo "B" e "A". Per scoprirlo si affidano all'odore delle sostanze secrete dal nostro corpo: l'85% delle persone, infatti, espelle tramite l'epidermide delle sostanze che permettono di identificare il gruppo sanguigno a cui appartengono. E le zanzare lo sentono!
  • Anidride carbonica: un altro criterio utilizzato dalle zanzare per localizzare i loro obiettivi è la quantità di CO2 prodotta. Quindi, chi produce più anidride carbonica rappresenta un bersaglio più facile per le zanzare. Per questo gli adulti vengono punti più dei bambini e le donne incinte (che producono il 21% di CO2 in più) più di tutti. Le zanzare riescono a sentire l'odore di anidride carbonica da oltre 50 metri di distanza.
  • Temperatura: le zanzare riescono a sentire il calore del sangue. E preferiscono quello caldo!
  • Sudore: il sudore è composto da acido lattico, ammoniaca e acido urico, sostanze che attraggono le zanzare. Per questo gli sportivi sono più soggetti alle punture.
  • Birra: la birra aumenta la sudorazione e i livelli di etanolo nel sangue e forse questi due fattori attirano le zanzare. Tuttavia la scienza non è stata ancora in grado di scoprire il reale motivo per cui chi beve birra viene punto più facilmente.

Le zanzare non individuano le proprie prede solo attraverso l'olfatto. I ricercatori hanno scoperto che questi insetti riconoscono i colori scuri mentre hanno difficoltà con quelli chiari. Vestirsi di nero, quindi, ci renderà più esposti alle punture.

Infine un'informazione sulla genetica: alcune persone rilasciano delle sostanze che allontanano naturalmente le zanzare. Purtroppo la scienza non è ancora riuscita a individuare queste sostanze. Contro le zanzare non ci resta da fare altro, allora, che indossare abiti chiari, abbassare la temperatura del nostro corpo e sperare che il sangue che scorre nelle nostre vene non sia di tipo "0". E, ovviamente, niente birra!

Tags: ScienzaCuriosiUtili
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie