Secondo uno studio giapponese, i cambiamenti climatici ridurranno di molto la popolazione maschile della Terra - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Secondo uno studio giapponese, i cambiamenti…
Un ragazzo installa una telecamera per controllare il suo gatto... e scopre che di notte lui cerca di soffocarlo 10 illustrazioni surreali che smascherano i lati oscuri della società contemporanea

Secondo uno studio giapponese, i cambiamenti climatici ridurranno di molto la popolazione maschile della Terra

1.993
Advertisement

Le conseguenze dei cambiamenti climatici sono ormai evidenti un po' ovunque. A farne le spese, sono anche la fauna e la flora del nostro Pianeta. Le specie vegetali e animali stanno lentamente migrando da un luogo all'altro del globo.

I cambiamenti incidono anche sugli esseri umani: il caldo intenso dell'estate e il freddo polare dei mesi invernali possono renderci più scontrosi, più stanchi e più irascibili.

Ma non è finita: la specie umana potrebbe modificarsi fino all'estinzione di uno dei due sessi: la ricerca di cui stiamo per parlarvi si è focalizzata proprio su questo punto.

via: CNN
immagine: Tumisu/Pixabay

Misao Fukuda, del giapponese M&K Health Institute, ha svolto un importante studio sui cambiamenti climatici dal quale è stato possibile evincere che le modifiche climatiche degli ultimi tempi stanno mettendo a dura prova il genere umano. Soprattutto i feti stanno soffrendo a causa di questo caos climatico. In Giappone, molti di essi, soprattutto di sesso maschile, non riescono a vedere la luce.

Gli studiosi dell'istituto hanno raggiunto questa conclusione dopo aver analizzato le modificazioni climatiche e il decorso delle nascite e delle morti del Giappone degli ultimi 70 anni. Le statistiche, secondo loro, suggeriscono che, nel periodo preso in esame, ci sono state più nascite di bambini di sesso femminile che non di sesso maschile.

immagine: Maxpixel

Misao Fukuda si è soffermato anche su altre possibili cause. Lo scienziato ha analizzato le nascite in Giappone dal 1995 al 2016. Durante questo periodo, il paese asiatico è stato investito non solo da mutazioni climatiche, ma anche da vari terremoti che hanno avuto forti ricadute sulla popolazione. E a farne le spese sono stati i nuovi nati o, meglio, i bambini appena concepiti.

In questi anni, secondo le indagini di Fukuda, la percentuale di aborti naturali è aumentata esponenzialmente. L'opinione dello scienziato giapponese è che soprattutto i bambini maschi hanno subito danni, poiché essi sentono di più l'angoscia dei propri genitori.

Le indagini svolte in Giappone ci mostrano, ancora una volta, quanto gravi possano essere le conseguenze dei cambiamenti climatici.

Source: https://www.fertstert.org/article/S0015-0282(14)01840-8/abstract

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie