Bere una moderata quantità di vino fa bene alla salute quanto l'esercizio fisico: uno studio spiega il perché - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Bere una moderata quantità di vino…
La vera storia di Hachiko, il cane che ha commosso il mondo con il suo amore e la sua dedizione Lotta allo spreco alimentare: ecco le galline

Bere una moderata quantità di vino fa bene alla salute quanto l'esercizio fisico: uno studio spiega il perché

2.018
Advertisement

Bere vino aiuta a rimanere in salute. Quante volte, magari da nonni o genitori, ci siamo sentiti ripetere questa frase? Certo, non si tratta di istigazioni all'alcolismo, ma che i benefici del prezioso nettare siano reali è ormai confermato.

Vivere a lungo senza particolari problemi è un'aspirazione tanto comune quanto normale. Lo stile di vita condotto da ognuno di noi, però, in questo senso fa la differenza e, con le dovute attenzioni, può permetterci di rallentare i processi di invecchiamento, o quanto meno di provarci.

Lo studio di cui stiamo per parlarvi è intervenuto proprio su una di queste abitudini, il consumo del vino, restituendo risultati sorprendenti.

immagine: SanderSmit/Pixabay

La dottoressa Claudia Kawas, dell'Università della California - Irvine, col suo team di ricercatori, ha deciso di prendere in esame ben 14mila uomini e donne, di età superiore ai 70 anni, e di seguirli per 23 anni. Non a caso, l'analisi è stata chiamata 90+ Study

L'obiettivo era quello di valutare quali fossero i fattori e le abitudini legate alla longevità delle persone, nonché i loro tassi di declino cognitivo.

Tramite specifici test neurologici e neurofisiologici a cui sono stati sottoposti due volte l'anno, i partecipanti hanno fornito ai ricercatori importanti informazioni su storia clinica, attività, consuetudini e dieta.

immagine: home thods/Flickr

Alla fine del periodo di studio, confrontando quei dati con i tassi di mortalità, gli scienziati hanno concluso che le persone che bevevano moderatamente avevano un rischio di morire inferiore, compreso tra il 9 e il 15% rispetto a chi non aveva toccato vino o altre bevande alcoliche.

La sorpresa è arrivata quando, valutando l'esercizio fisico quotidiano compiuto dai partecipanti allo studio, i dati sul rischio di mortalità sono risultati meno positivi rispetto a quelli dei "bevitori".

Bere vino o alcolici, così, può essere salutare almeno quanto svolgere un po' di attività fisica ogni giorno. Attenzione, però: come spesso accade, è essenziale la moderazione.

Advertisement
immagine: Burst/pexels

È vero, il vino fa bene, ma va da sé che in quantità eccessive sia dannoso. I partecipanti alla ricerca, infatti, erano tutti caratterizzati da un consumo moderato di alcolici. 

In quantità giuste, il vino può aiutarci a ridurre i rischi di diabete, ictus e complicazioni cardiache, grazie ai flavonoidi e agli antiossidanti (come i polifenoli) che contiene. Se a questo sommiamo il fatto che un regolare esercizio fisico può contrastare gli effetti negativi dell'alcol, allora potremmo trovarci di fronte a un piccolo-grande "elisir di lunga vita".

Uno o due bicchieri di buon vino durante la giornata non devono spaventarci, ma possono essere un valido aiuto per intervenire ancor prima che alcuni problemi legati all'invecchiamento si manifestino. Abbiniamoci una bella corsa, o una lunga passeggiata e il gioco è fatto: una vecchiaia lunga e in salute potrebbe essere possibile!

Source:

Tags: ScienzaCuriosiSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie