Grazie a uno speciale esoscheletro questo chirurgo paralizzato continua ad operare i suoi pazienti ogni giorno - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Grazie a uno speciale esoscheletro questo…
Arriva a Roma il rivoluzionario asfalto al grafene: ultraresistente e completamente green Arriva il kit per trasformare la mitica Vespa d'epoca in uno scooter elettrico a emissioni zero

Grazie a uno speciale esoscheletro questo chirurgo paralizzato continua ad operare i suoi pazienti ogni giorno

4.013
Advertisement

A volte, la vita ci mette di fronte a difficoltà che, a prima vista, sembrano insormontabili. Sono eventi e problemi che danno l'impressione che tutto si fermi, e difficilmente possa essere recuperato.

È proprio in quei momenti, però, che la forza di volontà dovrebbe emergere in ognuno di noi, e avere la meglio su malumori e depressioni. 

Ci sono persone che hanno più difficoltà a trovare la forza per reagire e altre che invece riescono a diventare veri e propri esempi da seguire. La storia che stiamo per raccontarvi rientra nel secondo caso, ed è davvero motivante per tutti coloro che hanno vissuto situazioni difficili.

immagine: Facebook

Marco Dolfin è un affermato chirurgo ortopedico italiano, che lavora a Torino. Nel 2011 è rimasto coinvolto in un grave incidente stradale, che gli ha causato la paralisi degli arti inferiori.

Una disabilità gravissima che, in un primo momento, ha scoraggiato il medico, che si è visto impossibilitato a continuare a svolgere le sue attività quotidiane e a perseguire la sua "missione" al servizio degli altri.

La paraplegia e la sedia a rotelle, però, invece di gettare Dolfin nel totale sconforto, hanno agito da stimolo per la ripresa e il riscatto. Così, con immenso coraggio, il chirurgo ha deciso che la paralisi non lo avrebbe fermato, e che la sua vita e il suo lavoro sarebbero proseguiti come prima.

immagine: Facebook

Grazie a un esoscheletro, una carrozzina che può sostenerlo anche in posizione verticale, il medico può operare i pazienti e continuare ad aiutarli, magari anche se sono nelle sue stesse condizioni. La sua incredibile determinazione lo ha portato a ricevere un encomio ufficiale.

La professione medica, tuttavia, non è il solo campo dove la vita di Marco è andata avanti normalmente, nonostante la disabilità. Dolfin è sposato e padre di due gemelli, ed è arrivato anche a vincere l'argento ai Campionati europei di nuoto.

Un bellissimo esempio da seguire, o quanto meno da tenere in seria considerazione, per tutti coloro che si trovano davanti a ostacoli troppo alti da scavalcare. Non arrendersi e cercare di andare avanti, nonostante tutto, è la strada da seguire per ritrovare la motivazione perduta.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie