Un italiano su quattro ha già detto addio alla plastica usa e getta: lo rivela un sondaggio - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un italiano su quattro ha già detto…
Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni, riportando in vita un'intera foresta Un leopardo

Un italiano su quattro ha già detto addio alla plastica usa e getta: lo rivela un sondaggio

982
Advertisement

Nella lotta al consumo della plastica monouso, tra le maggiori cause dell'inquinamento ambientale odierno, i cittadini italiani sono insospettabilmente in primissima linea; infatti, secondo un recentissimo sondaggio, un cittadino italiano su quattro ha già scelto di abbandonare l'utilizzo della plastica usa e getta, ben prima dell'entrata in vigore del decreto del Parlamento Europeo.

Un esempio di virtuosismo del Bel Paese che fa invidia alle restanti nazioni europee.

immagine: Max Pixel

Secondo un sondaggio effettuato da Eurobarometro, il 28% dei cittadini italiani intervistati ha dichiarato di aver già abbandonato l'uso di bicchieri e stoviglie di plastica, mentre il 68% degli intervistati ha inoltre affermato che sarebbe disposto a pagare un prezzo maggiorato per i prodotti in plastica se ciò dovesse aiutare nella limitazione del loro consumo nella vita di tutti i giorni. Ma non è tutto.

Secondo le stime più recenti del Corepla (Consorzio per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica), in Italia nel 2017 è stato raccolto più di un milione di tonnellate di rifiuti, un buon +11,7% rispetto all'anno precedente; segno di una nazione sempre più sensibile alla problematica ambientale ma che ancora ad oggi consuma 17,7 chilogrammi di rifiuti di plastica pro capite.

immagine: Pexels

Tutto ciò alla luce del decreto del Parlamento Europeo che vieterà, a partire dal 2021, la messa in commercio di prodotti in plastica usa e getta, tra cui cotton fioc, cannucce, stoviglie, ed anche le bottigliette di plastica: queste ultime entro il 2029 dovranno essere raccolte e riciclate dagli stati membri con l'obiettivo di eliminare il 90% delle bottigliette di plastica in PET. Inoltre, entro il 2025 il 25% delle bottiglie dovrà essere realizzato in materiale riciclabile con l'obiettivo di arrivare al 30% entro il 2030.

Sogni o orizzonti realizzabili? Voi cosa ne pensate del modello virtuoso dei cittadini italiani?

Source: 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie