In Cina è stato costruito il più grande impianto fotovoltaico galleggiante del mondo: ecco tutti i suoi vantaggi - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
In Cina è stato costruito il più grande…
L'antica tradizione danese delle case con i tetti di alghe: le immagini sembrano uscite da una fiaba C'è un'evidenza sempre maggiore che il Parkinson NON si origini dal cervello

In Cina è stato costruito il più grande impianto fotovoltaico galleggiante del mondo: ecco tutti i suoi vantaggi

2.347
Advertisement

La Cina come nazione mondiale all'avanguardia nella tecnologia volta allo sfruttamento delle energie rinnovabili e alla lotta all'inquinamento globale. Un dato di fatto quello della superpotenza asiatica confermato dall'ambizioso progetto della compagnia statale cinese del più grande impianto fotovoltaico galleggiante al mondo!

Un ambizione che è diventata realtà grazie alla collaborazione tra le imprese nazionali e la compagnia di costruzioni Ciel & Terre.

via: Pontoon-e
immagine: Ciel & Terre

I costruttori francesi Ciel & Terre sono specializzati nel fotovoltaico galleggiante e hanno progettato i 13 isolotti flottanti in una ex cava per l'estrazione del carbone nella provincia cinese di Anhui; benché la struttura sia stata completata già nel 2018, il collegamento con il sistema elettrico è avvenuto soltanto nel marzo del 2019. 

I 13 isolotti progettati dalla compagnia francese formano un impianto fotovoltaico per un totale di 140 ettari; con una capacità di 70MW, l’impianto dovrebbe essere in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di circa 21 mila case e, secondo le stime, nel suo primo anno di attività dovrebbe produrre circa 77.693 MWh!

immagine: Facebook

Il nuovo stabilimento cinese però deterrà il suo record di isola fotovoltaica galleggiante più grande al mondo per poco; nella stessa regione di Anhui, il distretto di Yongqiao sta completando la costruzione di un altro impianto fotovoltaico galleggiante da 150 MW, progettato dalla società di costruzioni Three Gorges New Energy. Anche questo progetto, come quello di Anhui, sorgerà in un bacino artificiale in cui era prima attivo un ex sito minerario, sfruttando i vantaggi del collegamento alla rete elettrica già esistente.

Una ennesima riprova dell'avanzamento tecnologico e della strada verso l'adozione delle energie rinnovabili sempre più presente nella nazione asiatica e che ci auguriamo farà scuola anche nel resto del globo.

Source: 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie