Trova in mare un comune flacone di detersivo, ma un dettaglio dell'etichetta cattura la sua attenzione - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Trova in mare un comune flacone di detersivo,…
I fossili rivelano un nuovo inquietante dettaglio riguardo alla catastrofe che spazzò via i dinosauri Toronto: stoviglie e posate di crusca di grano fanno il loro debutto in un evento pubblico

Trova in mare un comune flacone di detersivo, ma un dettaglio dell'etichetta cattura la sua attenzione

5.909
Advertisement

Il ritrovamento scioccante è accaduto nell'area del parco della Gaiola a Posillipo, nella splendida cornice del golfo di Napoli e ci fa domandare fino a che punto sia arrivato l'inquinamento ambientale e che livelli di gravità abbia raggiunto nella flora e nella fauna marina.

La realtà è che l'inquinamento da plastiche di vario tipo è uno dei problemi più diffusi nei mari di tutto il mondo, e talvolta dalle nostre acque posso riaffiorare oggetti insospettabili di cui non ricordavamo l'esistenza.

via: 105.net
immagine: CSI Gaiola Onlus

Una ragazza di trent'anni ha ritrovato sulla spiaggia di Posillipo a Napoli un flacone di un notissimo detersivo che andava alla grande negli anni '90. Proprio così, il flacone ha quasi trent'anni stando alla etichetta impressa sull'oggetto di plastica!

A dare poi l'allarme ufficiale del sorprendente ritrovamento ci ha pensato Gaiola Onlus, l'associazione di protezione ambientale dell'area napoletana, che con un potente post sulla sua pagina ufficiale di Facebook ha denunciato l'accaduto:

"I Piatti-tti i piatti-tti con Nelsen Piatti li vuol lavare LUI..." Ve la ricordate la pubblicità di questo flacone di...

Pubblicato da CSI Gaiola Onlus su Domenica 31 marzo 2019

Nonostante nei commenti del post sul social qualcuno sostenga che il flacone non sarebbe potuto rimanere così tanto in acqua senza perdere i suo vecchi colori, eppure il problema tutto sommato rimane: la plastica gettata in mare non si degrada se non dopo decine di anni e non fa altro che distruggere progressivamente l'ecosistema fuori e dentro le nostre acque.

Lo scioccante ritrovamento a Napoli ci riporta immediatamente alle coscienze gli urgenti problemi ambientali che l'inquinamento di plastica sta creando al nostro pianeta Terra. Dobbiamo agire al più presto e con strumenti, ci auguriamo, sempre più efficaci!

Source:

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie