Non dormire abbastanza fa più male di quanto abbiamo mai immaginato - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Non dormire abbastanza fa più male…
Molti storici concordano sul fatto che il 536 sia stato l'anno peggiore in cui vivere: come mai? Alcune delle immagini più spettacolari realizzate dai droni durante il 2018

Non dormire abbastanza fa più male di quanto abbiamo mai immaginato

4.569
Advertisement

Sappiamo quanto sia importante dormire a sufficienza per godere davvero di ottima salute. Nonostante questo, molte persone tendono a sacrificare ancora il riposo notturno per ritagliarsi qualche ora di veglia in più – magari per sbrigare qualche impegno extra. Altri tre studi ci dimostrano come questa scelta sia una pessima idea: non dormire abbastanza comporta un rischio cardiovascolare paragonabile a quello provocato dal fumo o dal diabete. 

Dormire troppo poco – o troppo – è associato ad un significativo aumento del rischio di problemi cardiovascolari, tra cui l'ispessimento delle arterie, attacchi di cuore, infarti e aritmie cardiache. 

Per azzerare il rischio, uno studio ha stabilito che la quantità di riposo raccomandata va dalle 6 alle 8 ore a notte. Dormire di meno è associato ad un incremento del rischio dell'11%, mentre dormire di più comporta un aumento del rischio del 33%. 

Un altro studio ha fatto indossare una cintura tecnologica che monitora le abitudini relative al sonno di chi la indossa: è stato possibile vedere in questo modo che chi dormiva meno di 6 ore a notte, o chi aveva un riposo interrotto frequentemente, aveva un rischio del 72% di aterosclerosi – l'ispessimento delle arterie che può portare a infarti e aneurismi. 

immagine: istolethetv/Flickr

Il terzo studio che suggerisce caldamente di ritagliarsi il giusto tempo per dormire ha esaminato le condizioni di salute di 798 uomini che nel 1993 avevano partecipato ad un sondaggio su quanto a lungo dormissero. Venti anni dopo, lo studio ha osservato che coloro che all'epoca dichiararono di dormire meno di 5 ore a notte avevano un rischio doppio di incorrere in un serio evento cardiovascolare, comparabile a quello provocato dal vizio del fumo o da un diabete mal curato. 

La mancanza di sonno, quindi, interferisce con le nostre funzioni vitali in una miriade di modi. Il sonno influenza processi biologici quali il metabolismo del glucosio, la pressione del sangue e lo stato di infiammazione – tutte condizioni che hanno un grande impatto sulle malattie cardiovascolari.

Per quanto non riposare a sufficienza non sia sempre una scelta propria, è importante fare tutto il possibile per assicurarsi la giusta quantità di riposo notturno: ne va della nostra longevità.

Source:

Tags: SaluteMedicina
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie