Questo grafico mostra come appare il debito pubblico di tutti gli stati del mondo - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Questo grafico mostra come appare il…
Una città di castelli abbandonati: sembra un parco giochi, invece è un centro residenziale in Turchia 18 illusioni ottiche casuali che suggeriscono una visione distorta della realtà

Questo grafico mostra come appare il debito pubblico di tutti gli stati del mondo

5.376
Advertisement

Si sente parlare molto spesso di debito pubblico, soprattutto quando è in negativo. Quando c'è significa che uno stato possiede un debito nei confronti di altre figure, che possono essere banche, imprese o anche altri stati. Uno dei problemi più minacciosi dell'economia globale odierna è proprio la costante crescita del debito pubblico degli stati, che alimenta la sfiducia degli investitori che uno stato possa mai estinguere il debito. 

Il sito howmuch.net ha creato un'interessante grafico che fa avere un'idea molto precisa dell'ammontare del debito pubblico degli stati del mondo.

immagine: howmuch.net

Il grafico elaborato da howmuch.net mostra i paesi del mondo disposti in base al loro debito pubblico: sia la dimensione del paese che il colore danno un'idea visiva dell'ammontare del debito. 

Le cifre percentuali riportate sono il rapporto tra il debito e il prodotto interno lordo (PIL), ovvero il valore totale dei beni e dei servizi prodotti all'interno di un paese in un arco di tempo.

Il grafico è stato prodotto con dati aggiornati ad Ottobre 2018 e mostra quali sono i paesi che hanno maggiori probabilità di avere problemi in futuro. I paesi con un rapporto maggiore debito pubblico-PIL sono:

  1. Giappone, 238%
  2. Grecia, 182%
  3. Barbados, 157%
  4. Libano, 147%
  5. Italia, 132%
  6. Eritrea, 131%
  7. Repubblica Democratica del Congo, 131%
  8. Capo Verde, 126%
  9. Portogallo, 126%
  10. Sudan, 122%

È facile osservare come alcuni dei paesi che hanno subito un forte sviluppo negli ultimi anni siano gli stessi che hanno contratto un grande debito pubblico. Il Giappone, ad esempio, non riuscirà ad estinguere il debito attuale neanche con il valore della sua intera economia – la terza più potente al mondo – di due anni. 

La Cina, invece, nonché la seconda potenza economica mondiale, possiede un rapporto debito-PIL che ammonta solo al 47%: nonostante lo sviluppo recente, ha una condizione di bilancio notevolmente sana. 

L'economia russa non si distingue per una particolare crescita, attanagliata com'è dalla corruzione, ma almeno il suo debito è contenuto (16%).

Questo grafico racconta molto sulla situazione economia mondiale in cui ci troviamo oggi: è difficile pensare che un paese possa continuare a farsi strada, sfuggendo sempre al pesantissimo debito pubblico, senza apportare modifiche sostanziali al comportamento fiscale. 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie