Perché l'odore della pioggia ci risulta così piacevole? C'è una spiegazione precisa - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Perché l'odore della pioggia ci risulta…
Un pacemaker nel cervello per eliminare i tremori causati dal Parkinson Ecco a voi la scuola giapponese in cui i bambini giocano nelle pozzanghere

Perché l'odore della pioggia ci risulta così piacevole? C'è una spiegazione precisa

6.850
Advertisement

Appena viene giù la pioggia, il primo istinto è quello di ripararsi; tuttavia, appena smesso di piovere, ne subentra un altro. Quante volte, infatti, siete stati attirati dall'odore della terra e dell'erba bagnate, dopo che era piovuto? Un profumo indescrivibile che, sebbene ciascuno di noi conosca bene, probabilmente pochi sapevano avere anche un nome: petricore. 

Coniato per la prima volta nel 1964 dai geologi australiani Isabel Joy Bear e RG Thomas, il termine deriva dal greco pétra = pietra e ichòr = essudato, ma inteso anche come "sangue degli dei".

immagine: pixabay

Nell'articolo pubblicato sulla rivista Nature, i geologi lo descrivono come "l'odore che deriva da un olio emanato da certe piante durante i periodi di siccità". È un olio assorbito dalla superficie di tutte le rocce, ma in particolar modo di quelle sedimentarie e, a contatto con la pioggia, viene rilasciato assieme alla geosmina, un composto di origine batterica: dal connubio fra petricore e geosmina deriva l'inconfondibile profumo di pioggia.

Un odore che si è tentato di riprodurre – invano – in laboratorio: nonostante le centinaia di esperimenti, gli scienziati si sono arresi, concludendo che il petricore muta a seconda del terreno su cui piove. La pioggia si mescola al terreno e forma delle bolle d'aria che, scoppiando, rilasciano nell'atmosfera delle particelle odorose.

immagine: maxpixel

La forte attrazione che esercita l'odore di pioggia è dovuta da una parte ad un istinto animale, dall'altra ha una componente più emotiva. Secondo uno studio condotto dal professor R. Meganathan dell'Università dell'Illinois, il mix prodotto dalla geosmina – che ha un forte sentore di terra, fungo e muffa – e dal petricore serve a comunicare agli animali la presenza di acqua. In secondo luogo, i profumi hanno il potere di rievocare sensazioni ed emozioni, persino eventi passati, e lo stesso vale per l'odore della pioggia. 

Perciò, la prossima volta che inizia a piovere, aprite l'ombrello e respirate intensamente, lasciandovi trasportare dai ricordi ravvivati dagli effluvi della pioggia.

Tags: ScienzaCuriosi
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie