16 stratagemmi di psicologia inversa per indurre i tuoi figli ad ubbidirti senza che se ne accorgano - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
16 stratagemmi di psicologia inversa…
Fibromialgia, la Guardare film horror comporta numerosi ed insospettabili benefici per la salute

16 stratagemmi di psicologia inversa per indurre i tuoi figli ad ubbidirti senza che se ne accorgano

28.480
Advertisement

Essere genitori non è per niente semplice, e non basta un manuale di pedagogia per poter educare i propri figli: la realtà finirà comunque per avere il sopravvento sulla letteratura, soprattutto perché la prima è infinitamente più varia e creativa. Diventa quindi indispensabile drizzare le orecchie e fare tesoro dell'esperienza genitoriale altrui.

È quanto è accaduto su Reddit, portale internet che raccoglie notizie e storie degli utenti, dove numerosi genitori hanno raccontato i metodi di psicologia inversa da loro escogitati per ottenere l'ubbidienza dei figli a loro insaputa.

Ecco alcuni dei loro stratagemmi - a buon rendere.

immagine: pixabay
  • 1. "Mia madre aveva un amico che riempiva i piatti di verdure, ma non le lasciava mangiare ai figli. Quando questi gliele hanno chieste ha risposto : "È cibo per adulti, ma forse posso darvene un po'... ". I suoi figli sono cresciuti amando le verdure."
  • 2. " I genitori di una mia amica di infanzia la ammonivano che, se mai avesse fatto qualcosa di male, l'avrebbero privata dell'insalata, non di caramelle. Di conseguenza si innamorò delle verdure. Curiosamente al marito, da bambino, i genitori come punizione vietavano di leggere: ovviamente è diventato poi un accanito lettore" 
  • 3. "Mia madre mi lasciava mangiare dei cioccolatini prima di cena, ma comprava solo quelli che non mi piacevano; ben presto li lasciai perdere, per cenare con i miei genitori"
  • 4. "Due volte l'anno lascio che i bambini mangino ciò che vogliono, col risultato che all'inizio si ingozzavano di cibo spazzatura: dopo le prime tre volte passate a vomitare, hanno cominciato ad optare per cibi più sani"
immagine: pixabay
  • 5. "Da bambino non volevo alzarmi dal letto la mattina presto. Così un giorno mia madre mi disse che dovevamo fare uno scherzo a papà: dovevo alzarmi, vestirmi di tutto punto e far finta di dormire, cosicché quando lui fosse entrato per svegliarmi lo avrei "ingannato". Questo trucco ha funzionato per diversi anni."
  • 6. "Mio padre aveva inventato un gioco che consisteva nel piegare e separare gli abiti lavati in base ai colori: vinceva chi ne avesse fatti di più. Mio padre non ha mai vinto."
  • 7. " Ero in coda al supermercato quando mia figlia iniziò a fare i capricci, buttandosi sul pavimento e gridando. Senza muovermi la guardai e le dissi a voce abbastanza alta: "Dov'è tua madre? Dobbiamo trovarla!" Era terrorizzata, smise subito e venne ad abbracciarmi"
  • 8. "Mia madre mia ha fatto imparare una lingua straniera solo dicendo che mio fratello era meglio di me"
Advertisement
  • 9. "Mio figlio non voleva riordinare i suoi giocattoli. Siccome amava le gare, l'ho sfidato a prendere nel minor tempo possibile prima i giochi rossi, poi quelli blu, quindi quelli verdi, e così via. Alla fine tutto era perfettamente al suo posto."
  • 10. "I miei due figli odiano sentirsi dire che non sono in grado di fare qualcosa; perciò ogni volta dico loro "Non penso che voi possiate mettere a posto tutti quei giocattoli..." e loro schizzano così veloci che in breve tempo tutto è in ordine. Adesso hanno solo 4 e 7 anni, ma per ora funziona"
  • 11. "A casa avevamo un "libro proibito", che avrei potuto leggere solo se fossi stato molto bravo. Così un giorno che ero solo in casa, colsi l'occasione per leggerlo: ne lessi la metà in una sola volta. Parlava della storia della Cina. Un bell'inganno che riuscì."
  • 12.  "Quando è ora di andare a letto chiedo a mia figlia "Vuoi i tuoi giocattoli o andare a dormire?" Lei sceglie sempre di andare a dormire. Credo che si senta importante per il fatto che le si chiede la sua opinione"
  • 13. "Da bambina mio padre per farmi partecipare alle pulizie domestiche mi chiedeva, ad esempio : "Preferisci tagliare il prato o pulire le finestre?", ponendomi un'opzione. Così io correvo contenta a fare ciò che avevo scelto "liberamente" . Solo a 20 anni mio padre mi ha spiegato il trucco."
  • 14. "Quando mio figlio era piccolo era molto impulsivo ed irrequieto, ed avevo paura in strada perché cercava sempre di sfuggirmi. Allora ho iniziato a dirgli che doveva restarmi vicino per evitare di essere derubato. Ha funzionato"
  • 15. "Quando mio figlio era molto piccolo aveva l'abitudine di svegliarci la mattina presto; allora ho cominciato a dargli delle "Missioni", come ad esempio verificare quale delle sue gambe fosse più veloce: lui andava in corridoio e girava a lungo, poi, stanco, tornava a dirmi che non lo sapeva."
  • 16. "Sto insegnando a mio figlio di 3 anni ad usare il vasino, così gli ho detto "I pannolini sono per i bimbi piccoli, il vasino per i grandi". Sono passati cinque giorni da quando ha smesso di usare i pannolini durante il giorno!"
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie