Creato uno scanner 3D che riproduce l'intero corpo umano: le prime immagini stupiscono anche i ricercatori - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Creato uno scanner 3D che riproduce…
Le 18 specie feline più rare e curiose del mondo Amazzonia, nel 2018 record di deforestazione: miliardi di alberi abbattuti in 7 mesi.

Creato uno scanner 3D che riproduce l'intero corpo umano: le prime immagini stupiscono anche i ricercatori

3.834
Advertisement

Il corpo umano, nonostante venga esplorato da migliaia di anni, è ancora oggi un mondo in parte inesplorato. Sebbene si conoscano molti dei procedimenti che ne regolano il funzionamento, ne esistono molti in fase di studio. La tecnologia gioca ovviamente un ruolo chiave in questo processo, permettendo di arrivare laddove fino a pochi ani fa sembrava impensabile.

A questo proposito i ricercatori che operano presso la University of California Davis hanno compiuto un enorme passo avanti, mettendo a punto uno scanner 3D che permette di avere una mappatura "fantascientifica" del corpo umano.

immagine: UCDavis/YouTube

Dopo 13 anni di lavoro, i ricercatori hanno messo a punto Explorer, uno scanner che combina quelli a emissione di positroni (PET) con quelli a raggi X: i primi risultati hanno stupito anche i creatori stessi.

In effetti le aspettative erano molto alte: tre anni fa il team ricevette oltre 15 milioni di dollari dal sistema sanitario statunitense per lavorare a questo progetto. In quel momento il radiologo Ramsey Badawi, portavoce del gruppo, aveva promesso che questa invenzione sarebbe stata paragonabile al Telescopio Spaziale Hubble. È riuscito a soddisfare le aspettative? A quanto pare sì.

Proprio come le indagini spaziali, anche quelle all'interno del corpo umano possono dare risultati inaspettati. Le prime immagini dello scanner hanno gettato una luce nuova sullo studio di molti processi interni del corpo. Sono divenuti visibili aspetti degli organi interni che non era possibile notare con le tecnologie tradizionali.

immagine: UCDavis/YouTube

Il macchinario è molto efficiente: riesce a scansionare il corpo in 20/30 secondi, con una quantità di radiazioni di 40 volte inferiore rispetto ai normali scanner a positroni (PET). Ciò lo renderà utilizzabile in molte situazioni, poiché è proprio il livello di radiazioni spesso a far desistere i medici dall'usare tecnologie del genere.

Explorer sarà utile in ogni ambito della medicina. Si avrà una conoscenza del sistema circolatorio imparagonabile a quella odierna, poiché potremo vedere come scorre il sangue in ogni tessuto. Sicuramente avrà un largo impiego nello studio dei tumori e delle malattie che causano infiammazioni, infezioni o altri disordini al corpo. Inoltre gli scienziati saranno in grado di "seguire" il modo in cui dei farmaci speciali si diffondono all'interno del corpo con estrema accuratezza.

Secondo i ricercatori il super scanner sarà pronto per l'uso all'incirca a giugno del 2019. Nel video di seguito potete avere un'idea delle prime incredibili immagini ottenute.

Source:

Guarda il Video:

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie