Le persone più in salute NON sono quelle che vanno in palestra - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Le persone più in salute NON sono quelle…
Più una donna è intelligente, meno sente il Gli psicologi hanno rivelato perché è fondamentale alzarsi presto la mattina e come riuscirci facilmente

Le persone più in salute NON sono quelle che vanno in palestra

13.069
Advertisement

Non c'è nessun tapis roulant e nessuna cyclette in grado di rimetterci in forma abbastanza per farci vivere più a lungo. Per rendersene conto basta guardare la mappa dei luoghi nel mondo in cui l'aspettativa di vita è più alta: risulta che in questi posti le persone non vanno in palestra a sollevare pesi o a bagnare magliette di sudore. Le persone che vivono nelle cosidette "zone blu" vivono di più l'ambiente circostante, si muovono di più in esso, camminano durante il giorno minimizzando gli spostamenti motorizzati. 

I ricercatori hanno visto che il movimento naturale del corpo nell'ambiente è il fattore che più di altri è in grado di contribuire all'allungamento della vita: è la caratteristica che hanno tutti i popoli che notoriamente godono di un'aspettativa di vita più alta.

Muoversi con il corpo nello spazio è incredibilmente qualcosa di molto difficile per alcuni: più probabilmente si è costretti ad una scrivania per otto ore consecutive, alla macchina per almeno un'ora al giorno e al divano le ore serali per godersi il meritato riposo. E pensare che il corpo è fatto per muoversi in ogni sua parte, non per usarne una piccola percentuale.

Solo 100 anni fa i lavori sedentari non esistevano, o comunque erano una minoranza: oggi lo sono il 90% degli impieghi. 

C'è ancora qualcosa da fare per apportare maggiore movimento alla vita di tutti i giorni.

immagine: bluezones.com

Una delle cose migliori da fare per il proprio corpo è abolire – per quanto possibile – i motori come mezzo di trasporto: si può iniziare a camminare o a pedalare per arrivare a lavoro, portare i bambini a scuola a piedi, oppure utilizzare la bici fino all fermata del bus. 

Qualsiasi cosa è valida, pur di aumentare i momenti di movimento durante la giornata. 

Gli studi confermano che la camminata è molto utile per contrastare la comparsa di malattie cardiovascolari e lo sviluppo delle demenza senile: bastano 6 ore a settimana, ma c'è chi afferma che anche 2 danno i loro buoni risultati. 

Anche se si è seduti alla scrivania per molte ore al giorno, si devono sfruttare tutte quelle possibilità in cui ci si può muovere. La pausa pranzo, ad esempio, è un buon momento per stare all'aria aperta, così come le pause durante l'orario di lavoro.

Il punto da ricordare è che siamo fatti per muoverci e questo non vuol dire per chiuderci in palestra e sudare l'ultima goccia di sudore.

Non c'è bisogno di alzare i pesi o andare a ritmo di musica per vivere più a lungo; il naturale movimento del corpo nello spazio è molto più efficace.

Source:

Tags: ScienzaCuriosiSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie