Ecco i primi bio-mattoni prodotti a partire dall'urina umana - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ecco i primi bio-mattoni prodotti a…
20 foto di animali che non avresti mai pensato potessero esistere Finalmente hanno inventato le pantofole che si riscaldano al microonde, per chi ha sempre i piedi freddi

Ecco i primi bio-mattoni prodotti a partire dall'urina umana

3.137
Advertisement

Un gruppo di studenti dell'Università di Cape Town in Sudafrica ha inventato un nuovo materiale costruttivo prodotto soltanto con materiali di scarto! Alla base di questo composto c'è un liquido che noi tutti produciamo... l'urina! Ebbene si, questi bio-mattoni sono un composto completamente naturale a base di "pipì" resistenti, ecologici e completamente a impatto zero. Ma in che modo il liquido di scarto per eccellenza può trasformarsi in mattoni?

Una scoperta rivoluzionaria è stata fatta nell'Università di Cape Town in Sudafrica, dove un gruppo di studenti ha trovato il modo di creare mattoni e fertilizzanti biodegradabili a partire dalle urine umane! Il processo produttivo è completamente a impatto zero e prevede l'utilizzo di materiali di scarto. L'urina è stata prelevata dai bagni maschili dell'università ed è stata lavorata insieme a sabbia e batteri all'interno dei laboratori universitari. 

Ma come fa una sostanza liquida come l'urina a solidificarsi? Il processo chimico in questione si chiama precipitazione batterica del carbonato di calcio, in pratica una reazione simile a quella che porta alla formazione delle conchiglie marine. I batteri vengono inseriti all'interno della sabbia che inizia a produrre un enzima chiamato ureasi al quale viene successivamente aggiunta l'urina. L'enzima poco prima creato scompone l'urea, la sostanza di cui è principalmente composta l'urina, in carbonato di calcio che compatta le sostanze sciolte con la sabbia nel materiale che formerà poi il mattone. Più si lasciano agire i batteri sulla sabbia, maggiore sarà la resistenza dei mattoni!

Produrre questi mattoni non ha nemmeno impatti sulle emissioni di CO2 dato che gli stampi vengono fatti a temperatura ambiente, contro i forni a 1200 °C utilizzati per i classici "mattoni forati" per intenderci. Di questi "ingredienti" inoltre non si butta proprio nulla! L'urina che è raccolta nei bagni veniva già precedentemente utilizzata come fertilizzante, quella rimanente viene ora utilizzata per produrre bio-mattoni e il composto che avanza viene usato per ottenere altro fertilizzante!

L'urina dopotutto contiene alcuni elementi utili per la crescita rigogliosa delle piante ed è per questo considerata come una sorta di "oro liquido". Al suo interno ci sono forti concentrazioni di azoto e potassio che sono alla base della maggior parte dei fertilizzanti agricoli. Una splendida notizia a impatto zero per il nostro ecosistema, speriamo soltanto che possa essere accettato in futuro come materiale costruttivo... nonostante "l'origine" del composto!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie