Svolta nelle trasfusioni: gli scienziati hanno trovato il modo di cambiare il gruppo sanguigno - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Svolta nelle trasfusioni: gli scienziati…
Ricercatori italiani scoprono in Egitto il formaggio più antico del mondo: ha 3000 anni Ritrovata una scarpetta romana finemente decorata di 2000 anni: lo stato di conservazione è incredibile

Svolta nelle trasfusioni: gli scienziati hanno trovato il modo di cambiare il gruppo sanguigno

10.850
Advertisement

Quante volte sentiamo parlare di 'emergenze di sangue'? Queste situazioni nascono dal fatto che il sangue che scorre in ognuno di noi non è sempre uguale: sappiamo infatti che esistono 4 gruppi sanguigni, il gruppo A, B, AB e 0. Sappiamo anche che il sangue di tipo 0 è quello più 'prezioso', in quanto adatto ad essere trasfuso a prescindere dal gruppo sanguigno del ricevente.

I ricercatori sono giunti ad un risultato che potrebbe rivoluzionare ciò che sappiamo sui gruppi sanguigni: hanno infatti trovato il modo di convertire i gruppi A e B nel gruppo 0, ovvero il modo di rendere 'universale' anche il sangue che non lo è in principio.

La chiave per compiere questa trasformazione rivoluzionaria risiede nel corpo umano, nello specifico nell'intestino.

Nel tratto digerente intestinale, infatti, ci sono dei batteri al cui interno sono stati individuati enzimi capaci di eliminare gli antigeni che differenziano i globuli rossi del sangue di tipo A e B. Sono proprio questi antigeni - che non sono altro che degli zuccheri - che causano devastanti reazioni autoimmuni nel caso in cui venga trasfuso sangue di tipo sbagliato in una persona. 

Si conoscono già altri tipi di enzimi capaci di convertire il sangue B in 0, ma questa è la prima volta che lo si riesce a fare anche per il sangue del gruppo A e soprattutto in un modo economico e univoco. "È sempre stata la sfida più grande", ha detto Stephen Withers, autore principale dello studio.

immagine: maxpixel.net

Il sangue del gruppo 0 è sempre altamente richiesto: questo perché nei globuli rossi non è presente alcun tipo di antigene, il che rende le persone che lo possiedono dei 'donatori universali'. Chiunque può ricevere sangue di tipo 0, senza incorrere in nessuna reazione del sistema immunitario.

Al contrario, chi possiede sangue di tipo A può donare solo ad una persona con sangue A o AB e lo stesso accade per il sangue B. Anche questi tipi di sangue, però, si possono convertire in 'universali', togliendo gli antigeni che caratterizzano l'uno e l'altro tipo.

Come? I ricercatori sono riusciti ad eliminare gli antigeni impiegando gli enzimi dei batteri dell'intestino umano. 

Le pareti dell'intestino sono ricoperte di mucose contenenti mucine, ovvero proteine che includono una parte di zuccheri (per questo sono chiamate glicoproteine). Questi zuccheri costituiscono un nutrimento per i batteri intestinali, i quali riescono a 'staccarli' dalle pareti dell'intestino proprio attraverso l'azione degli enzimi. Gli scienziati hanno trovato una stretta somiglianza tra gli zuccheri delle mucine e quelli che costituiscono gli antigeni dei globuli rossi dei gruppi A e B.

È bastato fare un prova per ottenere il risultato sperato: gli enzimi eliminavano realmente gli antigeni.

Una scoperta entusiasmante che apre uno scenario del tutto diverso nella gestione delle situazioni di emergenza di sangue.

I ricercatori ci tengono però a precisare una cosa: la cosa più semplice - ed economica - al momento rimane comunque far donare sangue ad un numero sempre maggiore di persone, specialmente in caso di sangue di gruppo 0.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie