Come è nato il famoso simbolo della pace? - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Come è nato il famoso simbolo della…
19 curiose radiografie che hanno lasciato gli infermieri esterrefatti 10 oggetti comuni che sono destinati a scomparire nei prossimi 10 anni

Come è nato il famoso simbolo della pace?

9.670
Advertisement

È uno dei simboli più famosi al mondo e ha attraversato i decenni rimanendo iconico e insostituibile. Parliamo del classico simbolo della pace, di quella strana croce con le braccia all'ingiù, iscritta dentro un cerchio. La maggior parte delle persone lo ricollega agli Hippie, alla Summer of Love, alle proteste contro la guerra degli anni Sessanta negli Stati Uniti.

E, se non è falso collocarlo in quel periodo storico, non è neanche del tutto preciso.

immagine: pixabay

In realtà il simbolo nacque poco prima negli anni Sessanta, precisamente nel 1958 e non era stato pensato per protestare contro la guerra in Vietnam. Ma c'è di più: inizialmente non si riferiva neppure al contesto americano.

Il simbolo è infatti inglese, ideato dal designer britannico Gerald Holtom all'interno di una campagna per il disarmo nucleare. Certo, sempre di guerra fredda stiamo parlando, ma dall'altra parte dell'oceano!

Holtom ha dato due spiegazioni del simbolo. Una prima (e più credibile) versione del processo creativo vuole che derivi dall'alfabeto semaforico utilizzato sulle navi, quello in cui le lettere vengono formate tramite la posizione di due bandierine. Come potete vedere in figura, il simbolo della pace nascerebbe dall'unione di due lettere: la D e la N, cioè Disarmo Nucleare.

Advertisement
immagine: Pixabay

Una seconda e più tarda versione dei fatti che ha raccontato Holtom, più romantica ma anche meno affidabile, riguarda la sua vita da molto vicino. "Ero in uno stato di disperazione. Profonda disperazione." dichiarò molti anni dopo Holtom.

"Ho disegnato me stesso: la rappresentazione di un individuo disperato, con le palme delle mani allargate all'infuori e verso il basso, alla maniera del contadino di Goya davanti al plotone d'esecuzione. Ho dato al disegno la forma di una linea e ci ho fatto un cerchio intorno."

Quale sia la verità, il logo si è presto emancipato tanto dal suo autore, quanto dall'iniziale battaglia contro il disarmo nucleare inglese venendo prima abbracciato dagli Hippy contro la guerra in Vietnam e diventando poi simbolo universale della pace in tutto il mondo.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie