Per Stephen Hawking alla Terra non rimane molto da vivere: ecco 5 modi in cui potrà cessare di esistere - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Per Stephen Hawking alla Terra non rimane…
Già a 6 mesi i neonati sono in grado di comprendere se siamo felici o meno In Giappone è stato scoperto un enorme deposito di minerali rari, che può soddisfare la Terra per secoli

Per Stephen Hawking alla Terra non rimane molto da vivere: ecco 5 modi in cui potrà cessare di esistere

47.855
Advertisement

Stephen Hawking è stato una delle menti scientifiche più brillanti della nostra epoca, autore delle più importanti scoperte sull'Universo. Fino al giorno della sua morte, ha allarmato il mondo riguardo alla sua precarietà, alimentata dal modo in cui lo trattiamo da qualche secolo a questa parte. Secondo lui, sono 5 gli epiloghi più probabili a cui può andare incontro il nostro pianeta: ciò che più è sconvolgente è il fatto che tutti sono relativamente vicini alla data odierna. 

Virus modificati in laboratorio.

immagine: pixabay.com

Secondo Hawking, il rischio di annientare l'intera popolazione umana modificando i virus è molto elevata. Ad oggi non si conosce ancora molto dei geni e andare a modificare le sequenze di DNA dei virus potrebbe non portare agli effetti voluti. Al contrario, potrebbe generare dei virus incontrollabili e letali per l'uomo. 

Robot

immagine: Web Summit/Flickr

Oggi vengono fatti molti investimenti sull'intelligenza artificiale, ma se un giorno i robot arrivassero a costituire una minaccia per l'uomo? Per Hawking i robot saranno i protagonisti della terza guerra mondiale, dopo la polvere da sparo e le armi atomiche.

Advertisement

Cambiamenti climatici

immagine: Nasa Image

In una delle teorie di Hawking, il pianeta cesserà di esistere a causa dei cambiamenti climatici. "Non sappiamo dove il surriscaldamento globale si fermerà", disse lo scienziato. Nella peggiore delle ipotesi, la Terra diverrà simile al pianeta Venere, con una temperatura superficiale di 250°C e con piogge di acido solforico. 

Armi nucleari

immagine: pixabay.com

Tra le ipotesi di Hawking c'è anche quella che vede come autore principale della distruzione della Terra l'uomo stesso: l'egoismo in combinazione con le potenti armi nucleari, potrebbero sancire la fine della specie umana. "Il fallimento umano che mi piacerebbe più correggere è l'aggressività", disse una volta Hawking in un'intervista. 

Sovraffollamento

immagine: pixabay.com

Non è escluso che moriremo tutti per le conseguenze del sovraffollamento planetario, il cui consumo energetico trasformerà il nostro pianeta in una palla di fuoco. "Entro l'anno 2600, la popolazione mondiale potrebbe vivere spalla a spalla, e il consumo di elettricità renderebbe la Terra incandescente."

Advertisement

Quali le speranza di salvezza?

Per salvare se stessa, l'umanità deve prendere spunto da Star Trek e "andare dove nessuno è mai andato prima", ha detto lo scienziato. Una delle sue ipotesi di salvezza per la specie umana è la scoperta di un nuovo pianeta, su cui ricominciare praticamente da zero e non commettere gli errori fatti sulla Terra.

Ci salveremo mai?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie