12 abitudini green che salveranno te e il pianeta - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
12 abitudini green che salveranno te…
20 trucchi pensati da genitori che non vogliono complicarsi la vita inutilmente Non ti viene in mente nulla per una fotografia originale? Ecco 15 scatti da cui puoi farti ispirare

12 abitudini green che salveranno te e il pianeta

6.261
Advertisement

Il futuro del pianeta non è così incoraggiante e la causa principale non è la nostra esistenza, ma il modo in cui abbiamo scelto di vivere: a discapito dell'ambiente, come se boschi, pianure, montagne e poli ghiacciati non fossero di nostro interesse e dovessero essere curati da chissà chi. Sono parole che abbiamo sentito molto spesso e a cui, purtroppo, ci stiamo abituando: ma aspettare che il peggio si realizzi non è ciò che ci resta da fare. Ma allora, che cosa possiamo fare noi, nel nostro piccolo? Davvero le nostre insignificanti azioni possono avere un riscontro sul globo intero? Le risposte sono positive in entrambi i casi: vale la pena fare qualcosa per il pianeta, fosse anche solo per avere la coscienza in pace con se stessa, e di modi in cui poterlo fare ce ne sono molti, moltissimi.

Ecco una lista di tutte le piccole azioni che fanno bene all'ambiente, al nostro spirito ed anche, perché no, al nostro portafogli! 

Meglio la doccia che il bagno.

All'incirca, l'acqua utilizzata per un bagno ammonta ad 80 litri, mentre per la doccia a 40 litri (Fonte: cambridge-water.co.uk). Se in una famiglia di quattro persone viene presa l'abitudine di sostituire la doccia con il bagno, il risparmio di acqua al giorno diventa consistente!

 

Immagine: Makoto MORITA/Wikimedia

Compostare i rifiuti organici

Se vivete in campagna, ma anche se avete a disposizione un piccolo giardino, l'ideale sarebbe riciclare tutti gli scarti organici. Come? Inserendoli in un bidone adatto al compostaggio. Ne esistono di diversi tipi in commercio, ma il bello è che ne si può costruire uno a casa, partendo da un normale contenitore di plastica.

Basta forare le sue pareti per far fuoriuscire il gas prodotto dal processo di compostaggio: il compost che ne risulta è ottimo come concime sia per le piante da orto, per gli alberi da frutto che per i fiori in vaso! 

Advertisement

Riciclate i rotoli di carta igienica o di carta assorbente

Un altro rifiuto domestico che si presta facilmente ad essere riciclato è il tubo di carta presente all'interno dei rotoli di carta igienica o di carta assorbente: ci sono davvero tanti progetti fai da te per evitare di buttarli, come questo in cui vengono utilizzati per far germogliare i semini delle piante. 

Per la spesa, usate le borse di stoffa.

immagine: Garoa/Flickr

Se avete già l'abitudine di usare i borsoni di plastica riutilizzabili per la spesa, il passo successivo vi sarà molto naturale: invece della plastica, usate delle buste in stoffa. Oltre ad essere più igieniche (potrete lavarle ogni volta che volete), eviterete di usare la plastica, il maggiore responsabile dell'inquinamento ambientale. 

Preferite i supermercati 'zero sprechi'

È in crescita il numero di supermercati che sposano una politica di risparmio degli sprechi e la causa della riduzione di materiale usato nel packaging: se nelle vostre vicinanze è presente un supermercato in cui sono presenti questi distributori alimentari, prendete l'abitudine ad andarci più spesso. Non solo ridurrete la quantità di carta o di plastica usata per il packaging, ma potrete anche acquistare la quantità adatta alle vostre esigenze, evitando così sprechi di cibo! 

Advertisement

Mangiate verdure di stagione

È profondamente sbagliato prediligere alimenti fuori stagione o che provengono da luoghi molto lontani: non solo la loro coltivazione richiede molta più acqua e risorse energetiche (per l'alimentazione delle serre ad esempio), ma anche i loro lunghi tragitti di trasporto contribuiscono ad immettere nell'aria gas inquinanti. 

Prendete l'abitudine di leggere le etichette per capire la provenienza di ciò che mangiate e consultate le tabelle della stagionalità, per imparare a conoscere quando la Natura dà i suoi frutti. 

Quando possibile, preferite oggetti riutilizzabili

immagine: Amazon

Un pannolino impiega circa 500 anni a decomporsi, allo stesso modo gli assorbenti igienici. In commercio esistono le versioni ecologiche e riutilizzabili di moltissimi prodotti usa e getta.

Ad esempio, esistono dei pannolini lavabili ed ecologici, così come diverse soluzioni eco-compatibili per il mestruo femminile. 

Advertisement

Utilizzate meno carta

immagine: pexels.com

Le tecnologie moderne ci danno la possibilità di fare a meno della carta e quindi di dare una seconda possibilità agli alberi destinati alla sua produzione. Le vostre riviste preferite avranno sicuramente a disposizione un abbonamento on line, ed esistono gli e-book per leggere i libri tradizionali su dispositivi simili a dei tablet. 

Andate in bici al lavoro

Coloro che sono passati dalle quattro alle due ruote, non sono più tornati indietro, e quelli che sono stati costretti a farlo lo hanno fatto a malincuore. Andare a lavoro in bici vi farà scoprire un nuovo modo di vivere e di affrontare la giornata: sapere che ne beneficia l'ambiente e il vostro corpo vi darà la carica per pedalare! 

Advertisement

Usate prodotti e cosmetici naturali

Molti problemi della pelle sono dovuti ai cosmetici che utilizziamo. Quelli naturali sono molto più rispettosi dell'epidermide e dell'ambiente. Anche le marche più conosciute hanno iniziato ad accostare una linea 'verde'.

Riciclate i contenitori di plastica

In alcuni paesi, in Russia ad esempio, riciclare i contenitori di plastica è una cosa molto naturale: basta fare un giro su internet per scoprire migliaia di idee fai da te, da fare anche insieme ai bambini per abituarli all'idea del riuso. 

Coltivate a casa la vostra frutta e verdura

Sapevate che non è strettamente necessario vivere in campagna per poter coltivare frutta e verdura? Da qualche anno sono state sviluppate nuove tecniche che permettono di sfruttare lo spazio verticale, piuttosto che quello orizzontale, e che quindi rendono compatibile l'orticoltura con l'ambiente cittadino.

Crescere in casa il vostro cibo vi permetterà di riscoprire un antico legame con la terra e conoscerete la soddisfazione di prendervi cura di quello che poi proporrete in tavola. 

 

E voi, che cosa fate ogni giorno per aiutare l'ambiente e il portafogli? Pensate che siano utili queste piccole azioni?

Tags: IdeeGreenAmbiente
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie