7 scoperte che hanno suscitato quesiti non ancora risolti - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
7 scoperte che hanno suscitato quesiti…
Lo chiamano 'Il pollo dei boschi': questo fungo ha lo stesso sapore della carne Una compagnia giapponese proclama la costruzione di un ascensore spaziale entro il 2050

7 scoperte che hanno suscitato quesiti non ancora risolti

7.144
Advertisement

Mentre la scienza procede inesorabile nella mappatura del mondo che ci circonda, saltano fuori di tanto in tanto alcuni enigmi apparentemente insolvibili. Nonostante siano volte a fornire risposte e conoscenze approfondite, le scoperte scientifiche molto spesso fanno emergere domande più grandi di quelle precedenti: eccone alcune particolarmente interessanti di cui vorremmo conoscere al più presto la soluzione.

Immagine di copertina: Wikimedia/The Fitzwilliam Museum

1. Romeo e Giulietta del Neolitico

Alcuni anni fa, nei pressi di Mantova, venne rinvenuta una coppia di scheletri umani che furono probabilmente seppelliti in età neolitica, circa 6.000 anni fa. Gli archeologi rimasero stupefatti a causa della singolare posizione in cui i resti furono rinvenuti, che valse ai due scheletri il soprannome di "Romeo e Giulietta del Neolitico", anche perché la famosa città di Romeo e Giulietta, Verona, si trova non molto lontano da Mantova.

2. Le piramidi di Chichén Itzá

Situato nella penisola messicana dello Yucatan, il complesso di Chichén Itzá ospita la famosa piramide di El Castillo. Alcuni studiosi hanno scoperto che tale piramide sembra contenere al suo interno altre due piramidi più piccole, probabilmente costruite molto tempo prima. A quale scopo sia stata costruita la piramide di El Castillo rimane ad oggi un enigma da risolvere: una delle risposte più verosimili la considererebbe una sorta di scudo per le altre due piramidi, forse considerate sacre.

Advertisement

3. I corpi dei Moai

Sebbene le famose statue dell'Isola di Pasqua, i Moai, siano noti soltanto per le loro teste scolpite in fila, è stato scoperto che questi giganti di pietra possiedono dei corpi che giacciono sottoterra per diversi metri. Gli scavi condotti dal The Easter Island Statue Project mirano a risolvere il problema dell'esistenza di tali statue e ad identificarne gli artefici.

4. La tomba di Anfipoli

Nel comune greco di Anfipoli (regione della Macedonia centrale) è stata rinvenuta una tomba di difficile identificazione. A guardia dell'entrata sono riconoscibili due statue di marmo, le quali potrebbero fornire alcuni indizi sulla tomba: secondo alcuni, infatti, la tomba potrebbe essere stata dedicata ad Olimpia, madre di Alessandro Magno: secondo altri, il sito sarebbe la struttura funebre atta a contenere il corpo di Roxana, moglie di Alessandro. C'è anche chi ritiene, però, che la tomba di Anfipoli non sia correlata in alcun modo alla famiglia di Alessandro Magno, e che l'enigma della sua esistenza sia ancora da scoprire.

5. L'embrione mummificato

All'inizio del XX secolo venne ritrovato un piccolo sarcofago egizio. Inizialmente tale scoperta non sorprese più di tanto, ma alcune ricerche successive mostrarono che il contenuto del sarcofago riguardava un embrione umano. Il feto sembrerebbe esser stato mummificato tra la sedicesima e la diciottesima settimana di vita e risalirebbe al periodo compreso tra il 664 e il 525 a.C.; questa risulta la più giovane mummia finora rinvenuta, e gli esperti sono sulle tracce della sua identità storica.

Advertisement

6. I rotoli del Mar Morto

Tra le più importanti scoperte archeologiche della storia, i rotoli rinvenuti nelle grotte situate nei pressi del Mar Morto riportano informazioni frammentarie relative agli scritti biblici. I contenuti che veicolano possono essere di vitale importanza per la comprensione storica del cristianesimo e dell'ebraismo, motivo per cui la ricerca di altri reperti simili è tuttora in corso. Ad oggi è possibile osservare i rotoli all'interno del Museo Israeliano di Gerusalemme.

7. Lastra di cemento zodiacale

immagine: Be Amazed/ YouTube

Pochi anni fa negli Stati Uniti venne scoperta una lastra di cemento con un cerchio zodiacale scolpito su di essa. Attraverso un'analisi dello spessore e della profondità se ne poté comprendere all'incirca l'età e la funzione: si suppone che tale lastra fosse utilizzata come orologio solare, ma l'incertezza regna ancora sovrana sopra questo singolare caso archeologico.

Tags: CuriosiScoperte
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie