Questi 7 santuari dedicati a San Michele Arcangelo sono stati costruiti in linea retta, ecco il motivo - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Questi 7 santuari dedicati a San Michele…
7 abitudini che erroneamente tendiamo a ritenere corrette 8 buone notizie che abbiamo avuto nel 2017... e che sono passate quasi inosservate

Questi 7 santuari dedicati a San Michele Arcangelo sono stati costruiti in linea retta, ecco il motivo

23.797
Advertisement

Le origini della figura cristiana di San Michele - uno dei tre arcangeli (insieme a Gabriele e Raffaele) alla guida delle legioni celesti - possono essere rintracciate in Oriente; durante lo slittamento del culto micaelico, Michele potrebbe aver inglobato tratti caratteristici delle figure divine di Mitra, Hermes ed Ercole. A questo singolare "santo guerriero" sarebbero peraltro dedicati 7 monasteri costruiti quasi equidistantemente su una linea immaginaria, simbolo del colpo di spada con cui San Michele sconfisse Lucifero.

1. Skellig Michael, Irlanda Meridionale (51°46′15″N, 10°32′19″W)

Il culto micaelico si diffuse in tutta Europa alla fine del V secolo d.C., raggiungendo le coste irlandesi. Ciò fu dovuto a voci riguardanti un'apparizione di San Michele al vescovo San Lorenzo Maiorano nell'anno 490; infatti la costruzione del magnifico monastero micaelico sull'isola di Skellig dipese proprio dalla fortuna che tale miracolo ebbe tra i credenti, e ben presto la nuova struttura sacra divenne meta di pellegrinaggio internazionale.

2. Saint Michael's Mount, Cornovaglia (50°06.95′N, 5°28.65′W)

Nella sezione di estremo sud-occidente della regione britannica della Cornovaglia, laddove il Canale della Manica si incontra con il Mar Celtico, sorge il pittoresco monastero di Saint Michael's Mount. L'edificio è costruito su un isolotto della Mount's Bay, poco a largo dalle coste del borgo di Marazion. Costruito presumibilmente nel 495 d.C. da un gruppo di monaci benedettini provenienti dalla Normandia, Saint Michael's Mount si affermò da subito come importante luogo di culto in onore di San Michele e come monastero gemello del Mont Saint-Michel normanno.

Advertisement

3. Mont Saint-Michel, Normandia (48°38′10″N, 1°30′40″W)

immagine: Pixel365/ Pixabay

Sulla costa settentrionale della Francia, precisamente alla foce del fiume Couesnon, sorge un santuario dedicato a San Michele il cui nome completo è Mont Saint-Michel au péril de la mer (ovvero, Monte San Michele in balia del mare). Come suggerito dal nome, le acque che possono circondare il monastero - in caso di alte maree - risultano estremamente infide: si pensi che dall'Ottocento ad oggi vi si possono contare più di 150 naufragi. Ad ogni modo, sia per maestosità che per sacralità, il monastero francese è stato elevato a simbolo della Normandia, oltre che di San Michele e della religione cristiana.

4. Sacra di San Michele, Val di Susa (45°5′52,8″N, 7°20′33,61″E)

Alle porte della Val di Susa, sulla vetta del Monte Pichiriano, sorge la Sacra di San Michele, una tra le più importanti architetture cristiane del territorio alpino. Divenuto con il tempo il simbolo del Piemonte, questo monastero fu probabilmente eretto a partire da una piccola chiesa di origine longobarda: il culto micaelico sembrerebbe esser stato a quel tempo già parte integrante delle credenze dei Longobardi, cosa che rese il terreno estremamente fertile per la proliferazione del cristianesimo in area piemontese.

5. Basilica di San Michele, Monte Sant'Angelo (41°42′28,27″N, 15°57′16,86″E)

Nel comune di Monte Sant'Angelo, in provincia di Foggia, sorge una basilica di origine longobarda intitolata all'Arcangelo Michele. Questo luogo si è affermata nel corso dei secoli come centro di pellegrinaggio grazie ad una serie di presunte apparizioni di San Michele, prima delle quali fu la sopracitata al vescovo San Lorenzo Maiorano.

Advertisement

6. Monastero di San Michele Arcangelo, Simi (36°32′55,72″N, 27°50′41,03″E)

Il Monastero di San Michele Arcangelo situato sull'isola greca di Simi è il più importante luogo di culto micaelico dell'intera Grecia. Secondo gli storici il monastero potrebbe esser stato eretto intorno al 450 d.C. sulla base di un antico tempio dedicato al dio Apollo.

7. Monastero di Stella Maris, Haifa (32°49′36″N 34°58′13″E)

Sul tratto della catena montuosa del Monte Carmelo facente parte della giurisdizione della città israeliana di Haifa si erge il Monastero di Stella Maris. Fondato in epoca bizantina su una grotta ritenuta dimora del profeta Elia, il monastero divenne presto un luogo di culto di San Michele Arcangelo.

Questi sette santuari, situati ad una distanza molto simile l'uno dall'altro, seguono un allineamento perfetto calcolato sulla linea formata dal tramonto del Sole nel giorno del solstizio d'estate, la quale linea coinciderebbe - all'interno della simbologia cristiana - con quella del fendente che l'Arcangelo Michele calò su Lucifero al momento della cacciata.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie