La frutta non è tutta uguale: questi sono i 5 tipi che dovresti mangiare se vuoi perdere peso - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La frutta non è tutta uguale: questi…
23 gatti con un manto decisamente fuori dall'ordinario 20 modelli che ridefiniranno il tuo concetto di uomo

La frutta non è tutta uguale: questi sono i 5 tipi che dovresti mangiare se vuoi perdere peso

118.108
Advertisement

Durante la dieta viene spesso prescritto di mangiare molta frutta, in sostituzione di altre merende e nei casi più estremi anche al posto della cena stessa. Tuttavia si fa un errore a considerare la frutta tutta in maniera uguale: anche tra un frutto e l'altro esistono delle differenze nelle calorie, ed alcuni sarebbe meglio non inserire nella dieta dimagrante. Alcuni di essi contengono infatti una quantità elevata di zuccheri, anche pari a quelli del cioccolato!

Immagine di copertina: TipsTimesAdmin/Flickr

Albicocche e fragole

Le fragole è tra i frutti più salutari: contengono fibre, vitamina C, acqua, pochissimi zuccheri e danno una mano ad eliminare la cellulite. 

In alcuni casi le albicocche possono provocare indigestione: questo accade quando non sono ben mature, e più facilmente in soggetti che soffrono di problemi alla digestione. Inoltre, l'interno del seme contiene amigdalina, una sostanza che se ingerita si trasforma in acido cianidrico nello stomaco: si tratta di un potente veleno che provoca nausea, convulsioni e svenimento. Se siete soliti a mangiare anche la parte interna del seme (viene venduta anche come Armellina) fate attenzione a non mangiarne grandi quantità. 

Limone, cocomero e melone

Il melone e il cocomero contengono molte fibre ed acqua, per questo hanno un effetto diuretico e un forte potere saziante. Questi frutti sono in grado di purificare il corpo dalle tossine, e combattere la cellulite e l'acne. Nei mesi estivi garantiscono un'adeguata idratazione. 

Il limone, sebbene sia un concentrato di vitamina C, non è spesso indicato nelle diete: questo perché è il frutto con il potere astringente più marcato e può aumentare la costipazione così come il senso di gonfiore. 

Advertisement

Avocado e frutti di bosco

I frutti di bosco sono un vero toccasana nelle diete: hanno pochissime calorie e inoltre producono collagene che aiuta a bruciare i grassi. 

L'avocado invece può ricadere tra i frutti sconsigliati: viene spesso paragonato al burro per il sapore e la consistenza, e in effetti è anche un alimento molto grasso rispetto al resto della frutta. 

Uva e mele

Le mele sono assolutamente un frutto da mangiare se si vuole perdere peso: hanno pochissime calorie, saziano molto velocemente, contengono fibre e combattono la cellulite. 

D'altro canto l'uva è il peggior frutto che si può scegliere durante la dieta: ha un elevatissimo contenuto di zuccheri che, oltre a stimolare il senso di fame, provoca sbalzi di glicemia. 

Banane e pompelmo

Gli enzimi contenuti nel pompelmo partecipano attivamente al processo di eliminazione dei grassi. In nessun modo il pompelmo ostacolerà l'intenzione di perdere chili!

La banana è invece il frutto più calorico: la sua digestione è molto lenta e recentemente i ricercatori hanno osservato che alcune sostanze in esse contenute provocano lo splitting del grasso. 

Tags: CiboBenessereSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie