Non è una foglia ma una lumaca, ed è l'unico animale al mondo che produce clorofilla - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Non è una foglia ma una lumaca, ed…
Tutti conoscono I ricercatori creano una batteria per auto elettriche che si ricarica all'istante

Non è una foglia ma una lumaca, ed è l'unico animale al mondo che produce clorofilla

15.086
Advertisement

Il mimetismo è un'arma preziosissima nel mondo animale, sia che venga utilizzato per attaccare che per difendersi. Lo sfruttano moltissime specie e la lumaca di mare, l'Elysia Chlorotica, è una di esse. Questa creatura marittima ha preso la questione molto seriamente: non solo assume la forma di una foglia ma si comporta anche come una foglia! Pensate che è in grado di sfruttare la fotosintesi clorofilliana per nutrirsi e produce clorofilla!

La lumaca sfrutta la fotosintesi clorofilliana per nutrirsi e produce clorofilla.

immagine: dbknews.com

Una recente ricerca curata dall'Università della Florida ha spiegato che la lumaca trattiene i cloroplasti delle alghe di cui si nutre ma possiede alcuni geni incorporati nel suo DNA che le permettono di utilizzarli. È questa ultima sua caratteristica che la rende il primo animale al mondo mai scoperto in grado di produrre clorofilla. La Elysia Chlorotica può sfruttare dunque il sole per produrre energia necessaria alla vita. Le sue fonti di alimentazione sono miste, è come se fosse un'ibrida.

Sfrutta i cloroplasti per ricavare energia vitale dal sole.

Già nel 1970 gli gli scienziati avevano scoperto che la lumaca era in grado di acquisire i cloroplasti della Vaucheria Litorea, l'alga di cui principalmente si nutre, e trattenerli all'interno del suo complesso digerente. Tuttavia non si era ancora compreso come mai i cloroplasti restassero così a lungo all'interno dell'apparato della Elysia Chlorotica.

Lo studio dell'Università della Florida ha spiegato invece che i cromosomi della lumaca contengono dei geni in grado di codificare i cloroplasti ingeriti attraverso le alghe. Per avviare il meccanismo di fotosintesi clorofilliana ogni lumaca ha bisogno quindi mangiare le alghe anche se è già dotata dei geni che faranno funzionare quel meccanismo.

Advertisement

Attraverso la fotosintesi clorofilliana produce anche clorofilla!

La lumaca, durante la giovane età, è di colore bruno rosso e diventa di colore verde durante l'età adulta. Intuitivamente questo fatto dipende dal tempo di cui la Elysia Chlorotica ha bisogno per assumere i cloroplasti, grazie ai quali ricaverà il colore verde foglia. Questo complesso sistema le permette di utilizzare i benefici che trae dai cloroplasti ingeriti per ben dieci anni dopo essersene nutrita.

Chissà quali altre meraviglie ci sono ancora da scoprire, non possiamo che attendere curiosi ciò che verrà alla luce!

Tags: AnimaliScienzaCuriosi
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie