Barbecue? Sì, ma attenzione ad usare le spazzole di ferro - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Barbecue? Sì, ma attenzione ad usare…
Boom di zecche in USA: gli studiosi in allarme per il mortale virus di Powassan Vendute come mucche per pochi dollari: la drammatica realtà del traffico di spose in India

Barbecue? Sì, ma attenzione ad usare le spazzole di ferro

32.301
Advertisement

Se amate organizzare grigliate all'aria aperta, probabilmente siete anche dotati di una di quelle spazzole di ferro per pulire le griglie dalle incrostazioni del cibo. Dovete sapere che questo tipo di pulizia è molto pericoloso per la salute: le spazzole possono rilasciare frammenti metallici che vanno a finire nel cibo. Le conseguenze sono facilmente intuibili: numerosi sono i casi di persone costrette a ricorrere al pronto soccorso per dolori anomali allo stomaco, all'intestino o alla gola. Se poco prima si è stati ad un barbecue la causa è sempre la stessa: i pezzi metallici della spazzola usata per la pulizia delle griglie. 

L'uso della spazzola in ferro è molto diffuso per una pulizia profonda delle griglie del barbecue, ma è anche molto pericoloso.

immagine: pixabay.com

La vicenda di una donna del Connecticut è solo una tra le tante simili: si è dovuta recare all'ospedale accusando un dolore acuto allo stomaco, qualche ora dopo aver mangiato carne cotta alla griglia. Dopo aver riferito quest'ultimo dettaglio al medico che l'ha visitata, è stato facile capire la causa del suo dolore: un frammento metallico accidentalmente ingerito con il cibo, per la precisione un'unico minuscolo pezzo di fil di ferro. 

Una radiografia ha confermato la diagnosi: l'elemento intruso è stato rimosso attraverso un intervento di laroscopia. 

Il medico le ha confidato di essere stata fortunata per essersi recata immediatamente al pronto soccorso: un altro paziente ha invece atteso qualche settimana dalla comparsa di fitte a livello intestinale, non sospettando niente di grave. Il frammento ha lesionato le pareti del tratto digestivo e si è reso necessario un intervento decisamente più invasivo

I medici, soprattutto quelli provenienti da luoghi in cui le grigliate sono all'ordine del giorno, affermano che non si tratta di una rarità.

Affermano che le diagnosi di ingerimento di frammenti metallici provenienti da spazzole in ferro sono molto più frequenti di quello che si può pensare. Ad essere colpiti sono adulti e bambini indistintamente perché la dimensione dei fili di ferro è così piccola da essere individuata difficilmente ad occhio nudo.

Anche l'intervento medico risulta essere particolarmente complicato: in alcuni casi la dimensione è troppo ridotta anche per gli strumenti di radiografia, i quali non riescono a rilevare la presenza di corpi estranei. Di conseguenza risulta difficile intervenire se non si riesce a localizzare il problema. 

Ancora, i medici raccomandano prima di tutto di modificare le proprie abitudini di pulizia: meglio usare qualche foglio di alluminio per eliminare le incrostazione, oppure scegliere uno dei tanti metodi alternativi che si trovano in rete. Inoltre, se sospettate di aver ingerito dei pezzi della spazzola informate il medico del pronto soccorso di aver mangiato carne alla brace, in modo da facilitare l'individuazione del problema. 

Tags: CiboUtiliSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie