Ecco i 10 cibi "di tendenza" che non vale la pena mangiare né comprare - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ecco i 10 cibi "di tendenza" che non…
Una biologa italiana scopre per caso un bruco in grado di mangiare la plastica Quale anguria comprereste? Ecco le 5 regole che vi aiuteranno a scegliere quella più buona

Ecco i 10 cibi "di tendenza" che non vale la pena mangiare né comprare

105.628
Advertisement

Negli ultimi anni è esplosa una vera e propria corsa all'alimento sano e alternativo e milioni di surrogati alimentari hanno visto la luce sul mercato. Se è vero che abbiamo interiorizzato il concetto secondo il quale la nostra salute viene da quello che mangiamo, è altrettanto vero che i soliti squali del consumismo hanno introdotto alcuni prodotti costosi che non apportano però un reale beneficio alla nostra dieta. Le nostre credenze sono mutate di pari passo e oggi ci ritroviamo a mangiare alcune cose senza sapere realmente se vale la pena perdere tempo e denaro per comprarle.

Andy Belatti, dietologo certificato e fondatore di Dietitians For professional Integrity, ha consigliato quali sono i cibi sani che vale davvero la pena mangiare e quali no.

Succhi e spremute

immagine: pixabay.com

Quando frutta e verdura vengono spremuti o centrifugati, con il procedimento si rimuovono anche le fibre che sono un ingrediente fondamentale della loro composizione. Quello che rimane è principalmente zucchero, e una dieta ad alto contenuto di zuccheri e basso contenuto proteico vi farà sentire sempre affamati e avere sbalzi di umore; a lungo andare potreste perdere tono muscolare perché i muscoli sono composti proprio da proteine. Se volete godere dei benefici della frutta, mangiatela!

Cibi senza glutine

A meno che non siate celiaci è difficile che il glutine abbia un effetto negativo su di voi. Il gonfiore addominale è indipendente dal consumo di grano, eccetto ovviamente alcuni casi particolari. I prodotti senza glutine hanno davvero un costo proibitivo, quindi prima di dissipare le vostre finanze parlatene con il medico e accertatevi di averne bisogno.

Advertisement

Latte di mandorla

immagine: pixabay.com

Tra le alternative ai prodotti caseari il latte di mandorla è una delle più gettonate. Eppure questa sostanza (anche se buonissima) è praticamente priva di nutrienti. Le mandorle di per sé sono molto proteiche ma un bicchiere del loro latte, in termini di volume, è composto solo dal 2% di mandorle. Perciò, visto che tutte le vitamine sono aggiunte e le proteine sono praticamente assenti, se volete un'alternativa valida al latte di mucca potete scegliere quello di soia.

Muesli

immagine: pixabay.com

La maggior parte dei muesli è ricca di zuccheri e di calorie (circa 600 per tazza): se state cercando di tenervi in forma e ne prendete una tazza è come se mangiaste due panini con tacchino e formaggio o quattro barrette di cereali.

Frittata di albumi

Con lo spauracchio del colesterolo, molte persone hanno iniziato a cucinare insipide frittate fatte di soli albumi, accusando i tuorli di essere dannosi per il sistema cardiocircolatorio. Molti studi hanno però confutato questa tesi: il rosso dell'uovo non incide in maniera consistente sul colesterolo presente nel sangue, perciò - medico permettendo - concedetevi una buona e sana frittata!

Acqua in bottiglia

A meno che la vostra acqua corrente non abbia un reale problema o non sia avvelenata, la maggior parte delle acque provenienti dal rubinetto sono pulite e potabili esattamente come quelle in bottiglia. Non serve quindi consumare tutta questa plastica, riempite una brocca d'acqua fresca!

Siete stati avvelenati? Avete avuto un'intossicazione? Se la risposta è no allora non avete bisogno di disintossicarvi e non vi serve acquistare una tisana "purificante". L'organismo ha un suo sistema di pulizia composto dal fegato e dai reni che filtrano e disintossicano qualunque sostanza ingeriamo. Perciò, a meno che non lo facciate per il gusto, non c'è bisogno spendere troppi soldi per acquistare complessi infusi dal potere miracoloso. Bevete molta acqua e cercate di non mangiare porcherie!

Burro di cocco

immagine: pixabay.com

L'olio o burro di cocco è praticamente identico all'olio d'oliva per calorie e contenuto di grassi. Ma il rapporto tra grassi saturi e salutari è completamente a sfavore dell'estratto del cocco. In un cucchiaino di olio di oliva ci sono circa 1 grammo di grassi saturi e 10 grammi di grassi salutari, mentre in un cucchiaio di olio di cocco questo rapporto è invertito. Ingerendo grassi saturi aumenta il rischio di contrarre il diabete di tipo 2 e il livello di colesterolo nel sangue.

Sale rosa dell'Hymalaia

immagine: pixabay.com

Il colore rosa del sale è dovuto alla presenza di ossido di ferro all'interno dei suoi granelli, insieme a piccole quantità di calcio, potassio, ferro e magnesio. Ma queste sostanze le assumiamo abitualmente da altri alimenti e non serve a nulla abbondare con questo sale per trarne beneficio.

Eenergy drink o sport drink

Non abbiamo bisogno di acqua e zucchero per affrontare una prova fisica o per recuperare le energie. Per affrontare un'allenamento o una partita ci basta bere molta acqua e assumere 20 grammi di proteine.

Tags: CiboBenessere
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie