È arrivato in clinica senza zampe posteriori: guardatelo ora camminare grazie alle protesi bioniche - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
È arrivato in clinica senza zampe posteriori:…
19 piccoli disastri dei bambini davanti ai quali non si può far altro che sorridere istericamente Contadino studia legge per 16 anni da autodidatta... per fare causa all'azienda che ha avvelenato la sua terra

È arrivato in clinica senza zampe posteriori: guardatelo ora camminare grazie alle protesi bioniche

11 Febbraio 2017 • di Claudia Melucci
11.798
Advertisement

Non si sa in che modo questo gatto randagio si sia procurato le ferite alle zampe posteriori: forse un treno in corsa, o un'auto. In ogni caso se oggi è salvo, e può camminare al pari di tutti gli altri gatti, è solo grazie ad un miracolo. Non aveva un padrone e dunque ha trascorso giorni interi con le zampine rotte e altre ferite profonde: se ne è accorta una signora che ogni tanto gli lasciava del cibo fuori la porta, e che gli aveva dato il nome di Pooh. È stata lei a portarlo al Clinic Vet Center, un rinomato centro veterinario di Sofia, la capitale della Bulgaria. I dottori che hanno visitato il gatto non avevano molte speranze in una sua salvezza, ma dovevano comunque agire in fretta...

Pooh aveva ferite aperte e un'infezione in corso: si doveva fare qualcosa prima che altri organi potessero infettarsi.

immagine: Central Vet Clinic

Il dottor Vladislav Zlatinov sapeva di avere due sole strade davanti a sé: provare ad amputare le zampe posteriori per interrompere l'infezione o addormentarlo se l'intervento non fosse riuscito.

immagine: Central Vet Clinic
Advertisement

Tuttavia Zlatinov non aveva intenzione di attuare nessuna delle due attività...

Aveva sentito infatti, di un dottore negli Stati Uniti che aveva eseguito una complicata operazione su un gatto con un problema analogo: aveva fatto in modo di mantenere l'osso dell'anca per rendere possibile l'attacco di protesi. 

Zlatinov sapeva che non era un'operazione semplice, ma voleva provare a dare una possibilità a Pooh ad ogni costo.

immagine: Central Vet Clinic

Il chirurgo è riuscito fortunatamente a salvare le ossa superiori delle zampe e a creare delle protesi fatte su misura per Pooh.

immagine: Central Vet Clinic
Advertisement

"Pooh si sta rimettendo in salute molto velocemente, sembra essere entrato in confidenza con le protesi: cammina, corre e accenna anche a qualche piccolo salto", raccontano nella clinica.

immagine: Central Vet Clinic

A volte sembra goffo ma l'importante per ora è che non senta dolore.

immagine: Central Vet Clinic
Advertisement

Pooh vede le protesi come una sua parte del corpo, come le sue vecchie zampe: le annusa e le mantiene pulite.

immagine: Central Vet Clinic

Nella clinica sono tutti orgogliosi, sia del dottor Zlatinov che di Pooh.

immagine: Central Vet Clinic

Ora Pooh è tenuto in cura da un'associazione locale, la Let's Adopts Bulgaria, ma presto sarà pronto per essere adottato da una famiglia che lo accetti per quello che è, un simpaticissimo gatto con due zampine artificiali. 

Guarda il Video:

Tags: AnimaliGatti
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie