8 rimedi casalinghi dei nostri nonni che tutti dovremmo conoscere - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
8 rimedi casalinghi dei nostri nonni…
Trasformare il cemento in arte: alcune piccole creazioni che strappano un sorriso ai passanti Passeggiate per temerari: è nel sud dell'Inghilterra il sentiero più curioso e pericoloso al mondo

8 rimedi casalinghi dei nostri nonni che tutti dovremmo conoscere

118.912
Advertisement

Chi non ha almeno un rimedio che ha appreso dalla propria nonna, e che applica regolarmente nella vita? Nonostante oggi siamo circondati da migliaia di prodotti chimici, mirati a risolvere praticamente ogni tipo di problema, spesso la soluzione più efficace è quel consiglio che una persona più anziana ci ha dato. Sebbene non si basino totalmente sulla scienza, qualcosa di vero ci deve pur essere in questi rimedi altrimenti non sarebbero sopravvissuti così a lungo nel tempo!

Abbiamo raccolto alcuni dei consigli della nonna che è sempre bene tenere a mente...

L'uvetta per l'artrite

Secondo la nonna basta lasciare in ammollo qualche chicco di uvetta in due cucchiai di gin per dire addio al dolore provocato dall'artrite. Le vitamine della frutta secca reagirebbero con quelle delle bacche di ginepro del gin per creare un potente antinfiammatorio. Tranquilli, non vi ubriacherete! 

Il sedano per l'alito cattivo

immagine: flickr.com

Basta comprare pacchetti gomme, caramelle o mentine! Per dimenticare l'alito cattivo è necessario il sedano: basta masticarne un gambo per neutralizzare qualsiasi odore ed affrontare un colloquio con serenità! 

Advertisement

Il limone per il mal d'orecchio

immagine: flickr.com

Questo è un altro di quei rimedi apparentemente inspiegabili, ma efficaci: per alleviare il mal d'orecchio basta spremere qualche goccia di limone direttamente nel condotto uditivo ed attendere qualche minuto. L'acidità del succo tenderebbe a riequilibrare il pH senza più arrecare dolore. 

L'ortica per contrastare la perdita di capelli

immagine: pixabay.com

Secondo i nonni le foglie di ortica contengono vitamine, calcio, fosforo, magnesio e beta carotene: alcuni di questi elementi sono fondamentali per la crescita e per la salute dei capelli. Per beneficiare di questa pianta basta far bollire alcune foglie di ortica in una pentola e poi bere una tazza di questo infuso. 

Attenzione! L'ortica ha un elevato contenuto di silicio che può arrecare danno all'organismo. Non abusate di questa bevanda! 

Le olive contro il mal d'auto

immagine: pixabay.com

Molte persone non riescono a godersi un viaggio in auto a causa della nausea che compare anche dopo pochi chilometri. Per ostacolare quella sensazione di spossatezza ed aumento della salivazione, una soluzione possono essere le olive. Secondo la nonna basta mangiare qualche oliva durante il percorso per arrivare alla meta senza mal d'auto. 

Advertisement

Il bicarbonato di sodio per le infezioni del tratto urinario

immagine: pexels.com

I nonni avevano davvero una soluzione per tutto, anche per le infezioni del tratto urinario. Basta eseguire dei lavaggi con un mix di acqua e bicarbonato per dire addio ai dolori e ai fastidi che seguono un'infezione. Il bicarbonato infatti ha un effetto alcalinizzante, che interrompe la prolificazione di batteri. 

Ovviamente se i sintomi di un'infezione si fanno più intensi, non si deve esitare nel contattare un dottore! 

Albicocche secche per favorire la digestione

Dopo un pasto abbondante i nonni consigliano di mangiare cinque albicocche essiccate per aiutare il processo di digestione a smaltire gli alimenti. Le albicocche sono infatti ricche di fibre che prevengono la sensazione di gonfiore. Se a fine pasto vi rendete conto di aver mangiato tropo, o di non aver digerito qualcosa, provate con le albicocche secche! 

Advertisement

Le patate contro le punture di insetti

Le patate crude sono note per avere proprietà antinfiammatorie: ostacolano la comparsa del prurito a seguito di una puntura di insetto. Basta tagliare una patata a metà e posizionarla sulla zona interessata fino a quando non si percepisce una sensazione di sollievo. 

Tags: UtiliSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie