A che altezza appendere i quadri? E come disporli? Ecco la guida per non sbagliare - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
A che altezza appendere i quadri? E…
Farsi operare per essere più alti: in India spopola tra i giovani l'assurdo intervento chirurgico 20 animali che hanno un'acconciatura migliore della tua

A che altezza appendere i quadri? E come disporli? Ecco la guida per non sbagliare

80.003
Advertisement

Appendere fotografie e quadri sulle pareti è un modo per dare un tocco personale e inconfondibile alla propria casa. Tuttavia si deve si deve saperlo fare per non rischiare di creare un'accozzaglia di cornici: esistono criteri ben precisi per arredare un muro libero, a seconda che sotto ci sia un divano o un tavolo, che appartenga alla zona notte o alla zona giorno. Se volete conoscere tutti questi segreti non vi resta altro da fare che continuare a leggere l'articolo! 

via: kosip.org

Trovare il luogo giusto in cui appendere i vostri quadri o le vostre foto è il primo passo da fare.

Se si tratta di una sola cornice non vi resta altro da fare che scegliere la giusta altezza. Tenete in considerazione la dimensione del quadro: se è di grandi dimensioni potete sfruttare l'intera parete, in caso contrario tenetelo a portata di occhio! 

Il discorso cambia se le cornici da appendere sono più di una: il consiglio è quello di fare delle prove di disposizione attaccando al muro fogli di carta con del nastro adesivo.

In questo modo potete cambiare la disposizione tutte le volte che volete, fino ad individuare quella che più vi soddisfa. 

Ricordate! I quadri di uguale dimensione si combinano alla perfezione se disposti orizzontalmente fianco a fianco. 

Advertisement

Quanto in alto appendere le immagini: regole semplici e consigli utili.

Se volete che il vostro quadro si veda da una posizione eretta, ad esempio lungo un corridoio, l'altezza dovrebbe essere compresa tra i 150 cm e i 170 cm, misurata dal pavimento al centro dell'immagine: in questo modo sarete certi di rendere piacevole la visione a persone di diversa altezza. 

Caso 1: appendere una (o più) cornice sopra un divano.

La regola generale è che il lato inferiore deve stare ad un'altezza compresa tra i 20 e i 25 cm

Nel caso di più immagini da appendere bisogna infrangere la regola in modo da creare una disposizione armoniosa e simmetrica. Ad esempio potete scendere ai lati del divano anche al di sotto dell'altezza indicata. È consigliabile comunque non appendere nulla al di sotto dei 2/3 dell'altezza del divano. 

Se la cornice è unica questa deve essere abbastanza grande da coprire gran parte della lunghezza della spalliera: non fissate quadri troppo piccoli, non saranno valorizzati! 

Caso 2: appendere una (o più) cornici sopra il letto.

L'errore comune è quella di fissare le cornici troppo in alto, di modo che sembrino galleggiare a mezz'aria. In questo caso si applica la stessa regola dei 2/3, e dei 20-25 cm al di sopra della spalliera del letto.  

Advertisement

Caso 3: appendere una (o più) cornici sulla soglia del camino.

A prescindere da dove sia costruito il camino, la soglia superiore rimane il luogo in cui si posizionano tutti gli oggetti a cui si vuole dare la giusta visibilità. In questo caso vi consigliamo di appendere i quadri ad un'altezza di 5-10 cm dal camino.

Se avete disposti anche oggetti alti che possono coprire le immagini potete anche alzarvi di qualche centimetro. 

Caso 4: appendere una (o più) cornici sulla parete delle scale.

Questo è il caso più difficile, a causa delle diverse forme che possono avere le scale. Si possono scegliere diverse disposizioni, ma tenete sempre a mente la regola dei 150-170 cm dal pavimento al centro della cornice. 

Advertisement

Avete acquisito tutte le dritte che vi abbiamo fornito? Vi lasciamo con qualche esempio da cui trarre ispirazione!

1. In questo caso la disposizione regolare dei quadri replica l'andamento lineare della greca sottostante.

Advertisement

2. Nonostante le diverse dimensioni, i quadri formano nell'insieme un blocco unico.

3. È preferibile disporre le cornici coerentemente con la lunghezza della spalliera del divano.

4. Potete scegliere una disposizione più libera: in questo caso vi consigliamo di fare delle prove con il metodo dei fogli di carta!

5. Bellissima l'idea di poggiare le cornici si una mensola: in tal caso sarà quest'ultima a dover essere fissata ad un'altezza di circa 20 cm dal divano.

6. Sfruttate i quadri per "incorniciare un oggetto": da notare il fatto che in questa disposizione si può usare l'intera altezza della parete.

7. Cercate di lasciare l'immagine di maggiori dimensioni sempre in posizione centrale.

8. Se siete alle prime armi, optate per cornici di uguali dimensioni!

Come avete avuto modo di constatare ci sono davvero tantissimi modi di appendere i quadri: tuttavia avete comunque la libertà di infrangere le regole, a patto che la disposizione finale sia di vostro gusto

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie